Pirola Pennuto Zei: fatturato in crescita a 145,5mln nel 2021

Lo studio ha aumentato il numero di collaboratori in squadra nel corso dell'anno: +11 senior associate e +16 associate

06.04.2022

Pirola Pennuto Zei: fatturato in crescita a 145,5mln nel 2021

 


Pirola Pennuto Zei (TLIndex95) chiude il 2021 con giro d’affari e team di professionisti in crescita. Stando ai dati comunicati al Centro Studi TopLegal, il fatturato dello studio lo scorso anno è aumentato del 5,6% a 145,5 milioni di euro dai 137,8 milioni dell’anno precedente. Lo studio non ha comunicato il dato sull’utile nell’ultimo biennio. La squadra di professionisti, esclusi i praticanti, alla fine dello scorso anno risultava composta da 468 avvocati e commercialisti dai 445 del 2020, grazie soprattutto all’inserimento di nuovi collaboratori. Si è ridotto, invece, il numero di soci equity e onorari. Sono calati anche i junior partner, per il meccanismo delle promozioni interne.

In dettaglio, i soci equity a fine 2021 risultavano 43 (-1 rispetto al 2020), gli honorary partner quattro (-3) e i junior partner 60 (-4). È aumentato il numero di salary partner a 30 (+1) e quello degli of counsel, quattro nel 2021(+3), grazie all'ingresso di due professioniti da Maisto. Sono usciti, invece, tre soci verso Fivelex. Anche nel 2021 lo studio ha effettuato il consueto giro di nomine interne. Sono stati promossi a junior partner, tre senior associate; tre junior sono diventati salary partner, mentre un salary partner è entrato nell’equity.

A fronte della contrazione della compagine sociale, lo studio ha aumentato le seconde linee, con 139 senior associate (+11) e 188 associate (+16). Ridotto il numero di praticanti a 166 (-20). Il rapporto soci/collaboratori (la cosiddetta leva) è passato in 12 mesi a due su cinque da quasi uno su due nel 2020. Tra i soci sono stati conteggiati ruoli quali equity, salary, onorari e junior partner. Quanto alla produttività, TopLegal ha calcolato una Rpp (revenue per partner) di oltre un milione di euro nel 2021, in crescita dai 957 milioni dell'anno precedente. La Rpl (revenue per lawyer) è stabile nel 2021 a 310 mila euro rispetto al dato del 2020.

Oltre che nell’area fiscale, area da sempre presidiata dallo studio, nel 2021 l'insegna si è messa in evidenza anche in ambito Corporate/M&A. In particolare, nel settore food & beverage Pirola Pennuto Zei è stato coinvolto nella cessione di Ekaf caffé a Idea Capital e in quella di Cantine Coppo al gruppo Dosio.

Nell'ottica di espansione degli affari oltreconfine, lo scorso settembre lo studio ha sottoscritto un accordo di best friendship su base esclusiva i francesi di Fidal e la tedesca Luther. I tre studi opereranno insieme in ambito internazionale sotto un’unica insegna, denominata Unyer.

A livello di governance, lo scorso anno lo studio ha nominato il nuovo comitato di gestione. Il fondatore Giuseppe Pirola ha lasciato la presidenza che passerà a rotazione annuale, per il triennio fino al 2023, ai soci Massimo Di Terlizzi, presidente nel 2021, Luca Occhetta nel 2022 (in foto) e Stefano Tronconi nel 2023.

In termini di trasparenza, si segnala che Pirola Pennuto Zei ha sempre partecipato all’indagine di TopLegal relativa ai fatturati degli studi legali, operando tuttavia negli ultimi anni una disclosure parziale sui conti, e una full disclosure sul numero dei professionisti oltre che numero dei soci equity.

«Nel 2021 abbiamo assistito a una forte ripresa delle attività sia nel segmento delle grandi imprese, sia nel middle market. Lo studio continua a crescere organicamente. Tra le aree a maggiore crescita, oltre a quella fiscale, che rappresenta il nostro core business, il Corporate Finance che è andato molto bene nel 2021. L’incremento delle attività lo scorso anno ci ha spinto a rafforzare la squadra di collaboratori, soprattutto tra gli associate» ha spiegato a TopLegal Luca Occhetta, co-managing partner e presidente dello studio. «Lo studio quest’anno conta di mantenere il livello di produttività degli ultimi anni, privilegiando una strategia di crescita interna dei professionisti con, eventualmente, ingressi di professionisti dal mercato nel caso si presentasse l’opportunità» ha aggiunto.


L’analisi completa del Centro Studi TopLegal dedicata ai fatturati 2021 degli studi legali sarà pubblicata su TopLegal Review di giugno-luglio 2022.

Notizia integrata l'8 aprile 2022 alle 10,06: si aggiunge la dichiarazione di Occhetta.

Notizia integrata il 20 parile 2022 alle 12,52: lo studio rettifica il dato sul fatturato 2021.






 

 


TopLegal Index

Var. Pos. Studio Punteggio
1 BonelliErede 7,791
2 Chiomenti 6,197
3 Legance 5,299
4 Gianni & Origoni 5,228
5 Dla Piper 4,047
6 Gatti Pavesi Bianchi Ludovici 2,656
7 Dentons 2,510
8 Bird & Bird 2,415
9 Hogan Lovells 2,289
10 Gattai Minoli 2,257
11 Clifford Chance 2,071
12 ADVANT Nctm 1,907
13 Cleary Gottlieb Steen & Hamilton 1,691
14 Orrick Herrington & Sutcliffe 1,651
15 Linklaters 1,592

TOPLEGAL REVIEW

Per ogni numero selezioniamo minuziosamente i temi che interessano davvero gli avvocati d'impresa.

Se conta, ne parliamo.

 

Sei già abbonato? Sfoglia la tua rivista


TopLegal Review edizione digitale
ENTRA | ABBONATI