Gli studi con gli investitori nel settore del vino
aumenta testo riduci testo stampa sep genera pdf sep segnala sep
15 lug 2021
Food & drink

Gli studi con gli investitori nel settore del vino

La pandemia ha accelerato un percorso già avviato negli scorsi anni creando nuove opportunità per gli studi legali. TopLegal ha contato 15 insegne particolarmente attive negli ultimi 18 mesi in operazioni M&A e finance


Gli ultimi 18 mesi hanno visto il settore vinicolo tornare nel mirino degli investitori. La pandemia sta accelerando un processo già avviato negli scorsi anni con nuove opportunità per gli studi legali sul fronte M&A e finance. Gli operatori si attendono un ulteriore consolidamento del comparto nel breve-medio termine e nuove acquisizioni e integrazioni che coinvolgeranno cooperative, grandi industrie, imprese familiari e fondi di private equity.

In questo comparto, TopLegal ha contato tra il 2020 e il primo semstre del 2021 quindici insegne legali coinvolte nelle principali operazioni M&A e nei finanziamenti. Sullo sfondo, ad alimentare l'interesse degli investitori, statistiche che evidenziano un forte rilancio degli ordini di vino italiano nelle due principali economie del pianeta, Usa e Cina, come emerso dagli ultimi dati della società di consulenza Nomisma.

Le principali operazioni di M&A
Tra le più significative degli ultimi mesi, quella seguita da Gatti Pavesi Bianchi Ludovici (TLIndex4), con un team guidato dal socio equity Stefano Valerio. Lo studio ha affiancato Italian Wine Brands che ha acquistato Enoitalia per circa 150 milioni di euro. A cedere le quote, la famiglia Pizzolo, che reinvestirà 45 milioni in Italian Wine Brands, assistita da Gerosa Sollima.

Gatti Pavesi Bianchi Ludovici è stato protagonista anche in un'altra importante operazione degli ultimi due anni: la cessione da parte di Nb Renaissance di Farnese Vini a Platinum Equity, assistito da Latham & Watkins (TLIndex40). Coinvolto anche Cappelli Rccd (TLIndex38) con i co-fondatori della casa vinicola, la famiglia Sciotti e Filippo Baccalaro.

Gianni & Origoni (TLIndex3) nel 2021 ha assistito Prosit con un team coordinato dal partner Federico Dettori, nell’acquisto di una quota di maggioranza della Bosco Nestore, storica cantina produttrice di Montepulciano d'Abruzzo. Prosit, partecipata da Made in Italy Fund, è una holding operativa di partecipazioni in cantine italiane, a gestione familiare, di posizionamento premium e super-premium.

Gattai Minoli
(TLIndex10), invece, tra il 2020 e il 2021 ha affiancato il fondo di private equity Clessidra Sgr in due operazioni strategiche nel settore seguite dal socio Gerardo Gabrielli: l'acquisto di una quota di maggioranza della Casa vinicola Botter e di Mondodelvino. A cedere le quote della Casa vinicola Botter, la famiglia Botter, che ha reinvestito nella società, affiancata da Van Berings, e il fondo DeA Capital, con Nctm (TLIndex13). A cedere le quote di Mondodelvino, invece, è stata la famiglia Martini, assistita da Carnelutti (TLIndex35).

La pandemia ha acceso i riflettori sull'e-commerce, dove si sono registrate due operazioni che hanno avuto come target piattaforme online per il commercio al dettaglio di vino. Pedersoli (TLIndex22), con un team guidato dal socio Eugenio Barcellona, ha affiancato il gruppo Campari la scorsa estate nell’acquisto del 49% di Tannico, specializzato nella vendita di vino online. Tannico ha annunciato poi quest’anno l’intenzione di voler acquisire il 68,5% di Ventealapropriete.com, uno dei principali operatori e-commerce di vino e spirit premium sul mercato francese.
Legance (TLIndex4), con un team guidato da Gian Paolo Tagariello, ha assistito invece Made in Italy Fund, fondo di  private equity gestito da Quadrivio & Pambianco, che è diventato socio di maggioranza di Adros, una società che controlla la piattaforma e-commerce Xtrawine.

Passando alle operazioni dei principali operatori vinicoli, Cantine Coppo (Langhe e Monferrato), affiancata da Brescia Miccoli, è entrata a far parte del gruppo piemontese Dosio, assistito da Pirola Pennuto Zei (TLIndex141) con un team composto dal partner Luca Valdameri per la parte fiscale e Federico Salvatore per la parte legale.

Andersen (TLIndex155), invece, con un team guidato dal socio Filippo Brass, ha seguito la due diligence, gli aspetti contrattuali e fiscali legati all’operazione di acquisizione della quota di maggioranza di Jermann in Friuli Venezia Giulia, da parte di Antinori, produttore toscano di vini di alta gamma. A fine 2019, la cooperativa trentina Cavit, assistita da PwC Tls (TLIndex57), ha incorporato di Cantine di Lavis.

I finanziamenti
Sul fronte dei finanziamenti al settore, infine, si segnalano due operazioni. La prima è l’emissione, dedicata alla filiera del vino, da 21 milioni di euro all’interno del programma del "Basket Bond" da 200 milioni di  euro messi a disposizione da Cassa Depositi e Prestiti, assistita da BonelliErede (TLIndex1) con il socio Antonio La Porta, e UniCredit, affiancata da Legance, con il senior counsel Antonio Siciliano, e BonelliErede con Emanuela Da Rin. A emettere i titoli, tre aziende del settore: Feudi di San Gregorio Società Agricola, con Antonio Modola, Masi Agricola, assistita da Nctm con Lukas Plattner e Andrea Iovieno, e Pasqua Vigneti & Cantine.

La seconda operazione, di respiro internazionale, ha coinvolto un team di professionisti di più giurisdizioni di Orrick (TLIndex14), guidati dai partner Attilio Mazzilli (tech) e Josh Pollick della sede di Los Angeles, che hanno assistito Gp Bullhound nell’investimento in Vivino, il marketplace online di vino statunitense, nel contesto di un round Serie D da 155 milioni di dollari guidato dalla società di investimento svedese Kinnevik.

tags: LeganceBonelliEredeNctmOrrickLatham & WatkinsPedersoliPirola Pennuto ZeiCassa Depositi e PrestitiPwC TlsEmanuela Da RinLukas PlattnerGianni & OrigoniAntonio SicilianoStefano ValerioClessidraAttilio MazzilliGerardo GabrielliAntonio La PortaAndrea IovienoGatti Pavesi Bianchi LudoviciCappelli RccdGian Paolo TagarielloFederico DettoriCampariGattai MinoliDeA CapitalAndersenEugenio BarcellonaAntonio ModolaNomismaItalian Wine BrandsLuca ValdameriVan BeringsMasi AgricolaTannicoGerosa SollimaCasa Vinicola BotterFederico SalvatoreFilippo BrassCavitQuadrivio & PambiancoMade in Italy FundKinnevikVivinoGP BullhoundPasqua Vigneti & CantineFeudi di San Gregorio Società AgricolaJermannAntinoriCantine CoppoPrositBosco NestoreAdrosMondodelvinoEnoitaliaDosio
CLICCA PER CONDIVIDERE




Credits Landlogic IT

RSS

RSS