Fatturati

Latham & Watkins: il fatturato in Italia nel 2021 cresce del 48%

Lo studio americano ha chiuso lo scorso anno con un giro d'affari di 62 milioni di euro. Stabile la squadra a 63 professionisti e 10 soci

29.04.2022

Latham & Watkins: il fatturato in Italia nel 2021 cresce del 48%




La sede italiana di Latham & Watkins (TLIndex36) ha chiuso il 2021 con un giro d’affari in forte crescita. Stabile la squadra di professionisti, che resta sotto le cento unità. Stando ai dati comunicati dallo studio al Centro Studi TopLegal, lo studio ha incassato lo scorso anno in Italia 62 milioni di euro, pari a una crescita del 48% dal fatturato di 42 milioni registrato nel 2020. Nel biennio in considerazione lo studio non ha comunicato il dato sull’utile in Italia.

Il team di professionisti a fine 2021 risulta stabile a 63 unità (-1 rispetto al 2020). I partner nell'ufficio di Milano risultano in crescita a dieci (+1), di cui cinque equity partner. Lo scorso anno è stato promosso a socio Paolo Bernasconi, specializzato in acquisition finance. Il numero di counsel si attesta a due (-1), mentre gli associate risultano 30 (+1). I praticanti calano a 21 (-2).

Lo scorso anno è notevolmente migliorata la produttività dello studio italiano. TopLegal ha calcolato una Rpp (revenue per partner) di 6,2 milioni di euro per il 2021, in deciso aumento dai 4,6 milioni per l’anno precedente. Anche la Rpl (revenue per lawyer) è cresciuta: nel 2021 si
attesta a circa 984 mila euro, in aumento dai 656 mila euro nel 2020.

Lo scorso anno TopLegal ha individuato Latham & Watkins tra gli studi più attivi nel nostro Paese nell’assistenza a operazioni M&A, con 30 transazioni per 9,8 miliardi di euro, e nelle emissioni obbligazionarie, in particolare nelle emissioni ad alto rendimento e in quelle di emittenti italiani denominate in dollari. Latham & Watkins nel 2021 ha affiancato i fondi di private equity Pai Partners nell’acquisto di Pasubio e Cvc nell’acquisto di Bip. Nel life sciences ha assistito Cerba nell’acquisto di Life Brain, mentre nell’energy ha seguito la cessione di Ital Gas Storage a F2i.

Lo studio, guidato dallo scorso anno da Stefano Sciolla (in foto), ha prestato assistenza all’Ipo di Sisal a Piazza Affari e nel finanziamento concesso dalle banche ad Ali per l’acquisizione dell'americana Welbilt, quotata a Wall Street.

In termini di trasparenza, si segnala che Latham & Watkins è tra i pochi studi internazionali che è tornato lo scorso anno a partecipare all’indagine del Centro Studi TopLegal relativa ai fatturati degli studi legali, operando una disclosure parziale sui conti, e una full disclosure sul numero dei professionisti oltre che sul numero dei soci equity. Lo studio non comunicava i dati relativi a fatturato dal 2012.


L’analisi completa del Centro Studi TopLegal dedicata ai fatturati 2021 degli studi legali sarà pubblicata su TopLegal Review di giugno-luglio 2022.
 


TopLegal Index

Var. Pos. Studio Punteggio
1 BonelliErede 7,791
2 Chiomenti 6,197
3 Legance 5,299
4 Gianni & Origoni 5,228
5 Dla Piper 4,047
6 Gatti Pavesi Bianchi Ludovici 2,656
7 Dentons 2,510
8 Bird & Bird 2,415
9 Hogan Lovells 2,289
10 Gattai Minoli 2,257
11 Clifford Chance 2,071
12 ADVANT Nctm 1,907
13 Cleary Gottlieb Steen & Hamilton 1,691
14 Orrick Herrington & Sutcliffe 1,651
15 Linklaters 1,592

TOPLEGAL REVIEW

Per ogni numero selezioniamo minuziosamente i temi che interessano davvero gli avvocati d'impresa.

Se conta, ne parliamo.

 

Sei già abbonato? Sfoglia la tua rivista


TopLegal Review edizione digitale
ENTRA | ABBONATI