Eni con Bracewell e Cleary per l'eolico offshore nel Regno Unito
aumenta testo riduci testo stampa sep genera pdf sep segnala sep
23 feb 2021
Energy

Eni con Bracewell e Cleary per l'eolico offshore nel Regno Unito

Gli studi hanno assistito il colosso di San Donato nell'acquisizione del 20% di due joint venture dedicate alla costruzione del parco eolico offshore più grande al mondo da 3,6 Gw per il quale sono previsti investimenti per 6 miliardi di sterline


 
Bracewell e Cleary Gottlieb (TLIndex13) sono gli studi coinvolti da Eni nell'acquisizione da Equinor e Sse Renewables del 20% in due joint venture dedicate alla costruzione e gestione operativa delle prime due fasi del progetto Dogger Bank (A e B) in Gran Bretagna. Bracewell ha agito in qualità di legal advisor di Eni nell'operazione, mentre Cleary Gottlieb ha assistito il gruppo di San Donato in merito ai profili di diritto della concorrenza relativi all’acquisizione.

A regime Dogger Bank sarà il parco eolico offshore più grande del mondo, in grado di produrre energia elettrica rinnovabile in misura pari a circa il 5% della domanda del Regno Unito. Il progetto, come si legge in una nota di Eni, prevede l’installazione di 190 turbine di ultima generazione da 13 Mw ciascuna a una distanza di oltre 130 km dalle coste britanniche, per una potenza complessiva di 2,4 Gw. Nel corso del mese di gennaio, le autorità competenti hanno rilasciato la clearance antitrust.

La costruzione del parco eolico offshore Dogger Bank (A e B) prevede un investimento complessivo di 6 miliardi di sterline e si articolerà su due fasi, la prima delle quali sarà completata entro il 2023 e la seconda entro la fine del 2024. L’ingresso nel progetto consentirà a Eni di contribuire con 480 Mw di energia verde al raggiungimento degli obiettivi di capacità installata da rinnovabili nel 2025, pari a 5 Gw, e di sfruttare eventuali sinergie con il business retail.

Gli aspetti merger control dell’operazione sono stati seguiti da un team in house di Eni composto da Rosa Arras, Valentina Laroccia e Marco Mele.

Bracewell ha agito con i partner Darren Spalding, Oliver Irwin, Tom Swarbrick e Andrej Kormuth, coadiuvati dagli associate Lauren Kelsall, Benjamin Pridgeon and Adam Quigley.

Cleary Gottlieb ha agito con un team antitrust guidato dal partner Marco D'Ostuni (in foto) e composto dalla senior attorney Luciana Bellia e dall’associate Chiara Militello.

Per questa operazione, Eni è stata supportata da Rbc Europe come exclusive financial advisor.

Cleary Gottlieb a inizio 2020 ha affiancato Eni nell’accordo strategico con Falck Renewables per lo sviluppo congiunto di progetti di energia rinnovabile negli Stati Uniti.
tags: Cleary GottliebEniMarco D'OstuniLuciana BelliaChiara MilitelloValentina LarocciaRosa ArrasAdam QuigleyBenjamin PridgeonLauren KelsallAndrej KormuthTom SwarbrickOliver IrwinDarren SpaldingRbc EuropeMarco MeleEquinorSse RenewablesBracewell
CLICCA PER CONDIVIDERE


eventi
GDPR Exclusive Community - III edizione

giovedì 16 dicembre
GDPR Exclusive Community - III edizione
I Edizione Osservatorio Penale d’impresa

Milano

martedì 25 gennaio
I Edizione Osservatorio Penale d’impresa


Credits Landlogic IT

RSS

RSS