TL Italy Index: i fiscalisti cambiano gli equilibri
aumenta testo riduci testo stampa sep genera pdf sep segnala sep
30 set 2021
Competitività degli studi

TL Italy Index: i fiscalisti cambiano gli equilibri

Due nuovi ingressi nel paniere TL25: Cba e Molinari Agostinelli. Escono Di Tanno e Pedersoli. Oltre cento insegne hanno guadagnato o perso posizioni dopo la ricerca Tax



Il migliore posizionamento nell’area fiscale proietta Cba all’interno della classifica TL25, il paniere dei primi venticinque studi in Italia per densità di eccellenza. Cba sale alla 23esima posizione grazie agli esisti della nuova ricerca Tax del Centro Studi TopLegal (consultabile sul numero di TopLegal Review, nr. ottobre/novembre 2021 disponibile su E-edicola). Nella TL25 entra anche Molinari Agostinelli, in questo caso per effetto collaterale dei risultati ottenuti dai fiscalisti. L‘avanzata dei due studi non è che la punta di un notevole rimescolamento all’interno della classifica generale.

A seguito dell’ultimo aggiornamento della Guida Tax TopLegal, oltre cento studi hanno guadagnato o perso punteggi e posizioni, alcuni anche in modo apprezzabile. Quest’anno la ricerca, seguendo le ultime tendenze emerse nel settore, ha valorizzato le aree ad alto valore aggiunto a discapito della consulenza continuativa. Il cambio di prospettiva richiesto dai clienti ha in gran parte determinato gli esiti dell’Index, soprattutto per le insegne con un posizionamento incentrato sulla consulenza ordinaria.

Considerando i punteggi, Gatti Pavesi Bianchi Ludovici, BonelliErede, Dla Piper, Cba e Legance guadagnano oltre un decimo. All’interno delle cinque insegne figurano le squadre fiscali maggiormente rafforzate rispetto alla precedetene edizione. Vanno nella direzione opposta, perdendo oltre un decimo Cms, PwC Tls, Facchini Rossi Michelutti, Morri Rossetti, e Di Tanno.

In termini di posizioni, conquistano terreno nell’Index Armella (32 posizioni), Pirola Pennuto Zei (35) e Tognolo (43). Retrocedono maggiormente, invece, Biscozzi Nobili Piazza (51), Cms (58) e Morri Rossetti (79), tutti e tre tra gli studi con un apprezzamento di mercato sbilanciato verso la consulenza continuativa.

Escono dalla TL25 Di Tanno, che cala di 13 posizioni, e Pedersoli che ne perde tre. Baker Mckenzie scende di cinque gradini, al 21esimo posto. Grazie agli ottimi riscontri del mercato, si avvicina invece alla fascia alta Maisto (+4), 28esimo. Guadagna tre posizioni Fivelex, nuovo ingresso nella ricerca Tax grazie all’entrata di due fiscalisti da Pirola. In senso contrario, retrocedono Macchi di Cellere Gangemi (-3) e Carnelutti (-5) rispettivamente al 33esimo e 40esimo posto.

Metodologia
Il TopLegal Italy Index misura la densità d’eccellenza e la stabilità degli studi legali. Da un lato, raccoglie i giudizi dei clienti sugli studi legali e sui singoli professionisti; dall’altro, prende in esame i passaggi laterali più significativi tra le insegne. I giudizi si basano su criteri soggettivi ma universalmente riconosciuti e condivisi dai committenti. Alla base del monitoraggio, vi sono le ricerche qualitative del Centro Studi TopLegal e l’osservatorio Lateral Monitor. L'indice su base 100 rappresenta il rapporto tra il punteggio guadagnato da ciascuno studio e la sommatoria dei punteggi di tutti gli studi appartenenti all’Index.    

Per informazioni più dettagliate sulla metodologia dell'index clicca qui.


TL Italy Index aggiornato al 30 settembre 2021