TL Index cambia con le nuove boutique

Più di cento insegne modificano il proprio punteggio e posizionamento dopo l'ultimo aggiornamento della classifica che ha considerato tutti i passaggi laterali di professionisti presenti nelle Classifiche TopLegal

19.04.2022

TL Index cambia con le nuove boutique

 


Più di cento insegne cambiano punteggio e posizionamento a seguito dell’aggiornamento dell’Index dello scorso 17 aprile, che ha considerato tutti i passaggi laterali di professionisti presenti nelle Classifiche TopLegal. Sono cinque, in particolare, gli spostamenti che hanno modificato la parte medio alta della classifica a beneficio soprattutto delle società multiservizio.

In due casi sono nate nuove insegne specializzate, confermando il trend degli ultimi 12 mesi che ha visto aumentare le defezioni di partner da realtà più strutturate verso studi di dimensione minore (si legga in merito "La tentazione del formato boutique" su TopLegal Review di aprile/maggio 2022). È il caso di Parola Angelini, la nuova boutique nata dal sodalizio tra Lorenzo Parola (Energy), uscito da Herbert Smith Freehills, e Fabio Giuseppe Angelini (Amministrativo) da Lipani Catricalà.

La nuova insegna fa il suo ingresso nel TopLegal Index direttamente all’82esimo posto. In conseguenza degli spostamenti, Herbert Smith Freehills scivola di undici posizioni al 44esimo posto. Più contenuto, invece, è l’impatto dell’uscita di Gilberto Cavagna (Ip) da Andersen. Cavagna (Ip) ha avviato l’insegna Bipart, che entra nel TopLegal Index al 195esimo posto. Andersen, tuttavia, è riuscita a guadagnare lo stesso posizioni, grazie all’ingresso del giuslavorista Uberto Percivalle (Lavoro). La società multiservizio fa un balzo di 60 posizioni e si porta al 99esimo posto.

Percivalle era un socio storico di Baker McKenzie, che scende di quattro posizioni (24esimo), restando comunque nella TL25, la sottocategoria che raggruppa i primi venticinque studi in Italia per densità di eccellenza. Perde punteggio Legance, che mantiene comunque la terza posizione, a seguito dell’uscita di Maria Cristina Breida (Amministrativo/Ambiente) passata a Ey, che guadagna tre posizioni (37esima). PwC Tls sale di cinque posizioni (60esima) grazie all'ingresso di Ernesto Apuzzo (Debt restructuring). Apuzzo proviene da Hogan Lovells, che perde punteggio, ma resta nono.

Oltre cento insegne, infine, nella parte medio bassa della classifica cambiano indirettamente posizione a seguito dell’ingresso di Parola Angelini e Bipart.


Metodologia
Il TopLegal Index misura la densità d’eccellenza e la stabilità degli studi legali. Da un lato, raccoglie i giudizi dei clienti sugli studi legali e sui singoli professionisti; dall’altro, prende in esame i passaggi laterali più significativi tra le insegne. I giudizi si basano su criteri soggettivi ma universalmente riconosciuti e condivisi dai decisori d’acquisto dei servizi legali e fiscali. Alla base del monitoraggio, vi sono le ricerche qualitative del Centro Studi TopLegal e l’osservatorio Lateral Monitor. L'indice su base 100 rappresenta il rapporto tra il punteggio guadagnato da ciascuno studio e la sommatoria dei punteggi di tutti gli studi appartenenti all’Index.   
Per informazioni più dettagliate sulla metodologia dell'index clicca qui.

TopLegal Index aggiornato al 17 aprile 2022