Energy

Gianni & Origoni e BonelliErede per Sixth Street - Enipower

Linklaters per gli aspetti relativi al finanziamento. Ashurst con Allianz Global Investors. Il fondo ha acquisito da Eni il 49% del capitale. Operazione valutata in 600 milioni di euro

16.03.2022

Gianni & Origoni e BonelliErede per Sixth Street - Enipower

 


Gianni & Origoni (TLIndex3) e BonelliErede (TLIndex1) hanno assistito rispettivamente Sixth Street e Eni nell’acquisizione da parte di un veicolo di Sixth Street di una quota del 49% del capitale sociale di EniPower, controllata del gruppo di San Donato operante nel settore della generazione di energia elettrica da centrali cogenerative, nonché nella negoziazione e definizione dei relativi patti parasociali e dei contratti di tolling.

L’acquisizione da parte di Sixth Street sarà in parte finanziata tramite una emissione obbligazionaria da parte di fondi gestiti da Allianz Global Investors, assistita da Ashurst (TLIndex47). Linklaters (TLIndex14) ha affiancato Sixth Street per gli aspetti relativi al finanziamento.

L'accordo è soggetto ad alcune condizioni sospensive, tra cui quelle delle autorità competenti. L’operazione è valutata in 550-600 milioni di euro, sulla base della valorizzazione di 1,2 miliardi della società.

Enipower, con sei centrali a gas e una potenza complessiva in esercizio di circa 5 Gw, è il secondo produttore di energia elettrica in Italia, il primo cogeneratore di vapore industriale e tra i primi operatori italiani nei servizi di rete necessari a garantire l'adeguatezza del sistema elettrico.

Gianni & Origoni ha agito al fianco di Sixth Street con un team guidato dal partner Francesco Puntillo e composto: per gli aspetti corporate, dal partner Francesco Bruno, nonché dagli associate Debora Abrardo, Ilaria Chiuchiolo, Giorgio Buttarelli, Giulia Moroni e Francesco Pizzal; per gli aspetti regulatory, dal counsel Angelo Crisafulli e dalle associate Gloria Maria Barsi e Giulia Boccieri; per gli aspetti di due diligence relativi al financing, dal counsel Maria Panetta e l’associate Filippo Andreoni; per gli aspetti labour, gli associate Livia Saporito e  Andrea Core.

BonelliErede ha assistito Eni ed EniPower con un team coordinato dall’of counsel Roberto Cera e guidato dalla partner Elena Busson, membro del Focus Team Energy and Ecological Transition, e composto dal managing associate Riccardo Salerno, dall’associate Michela Sandri e da Carlo Novero. Il partner Paolo Daino e l’associate Ginevra Smoquina hanno curato tutti gli aspetti relativi ai contratti di tolling; il partner Luca Perfetti e l’associate Andrea Gemmi hanno curato quelli di diritto amministrativo e regolatori.

Il team legale interno di Eni è stato guidato da Stefano Speroni e composto da Federica Andreoni, Manlio Tucci e Davide Alesso.

In relazione agli aspetti relativi al finanziamento, Linklaters ha assistito Sixth Street con un team guidato da Tessa Lee, partner, affiancata dalle counsel Linda Taylor e Alessandra Ortelli e dagli associate Laura Tarenzi e Matteo Pozzi.

Ashurst ha assistito Allianz Global Investors con un team  guidato dal managing partner Carloandrea Meacci, supportato per gli aspetti finance italiani dalla counsel Annalisa Santini, dal senior associate Nicola Toscano e dall'associate Yasmina Tourougou; per gli aspetti finance inglesi dal partner Helen Jones e dalla senior associate Sarah Gant; per gli aspetti finance di diritto lussemburghese dal partner Fabien Debroise con la senior associate Katia Fettes. La counsel Annamaria Pinzuti e l'associate Federico Piccione hanno seguito gli aspetti corporate mentre il partner Michele Milanese ha seguito gli aspetti tax.

Gli advisor finanziari dell’operazione sono stati Rothschild per Sixth Street e Jp Morgan per Eni.

A inizio anno Gianni & Origoni ha assistito Sixth Street (asset manager con 60 miliardi di dollari in gestione) in Italia per entrare nel settore del turismo di lusso, tramite l'acquisizione di Le Palme Hotel & Resort a Porto Cervo, in Sardegna sulla Costa Smeralda.

L'investimento di Sixth Street in Enipower, inoltre, conferma l’attrattività del settore per i fondi di investimento, interessati negli ultimi due anni a investire soprattutto sul tema della sostenibilità, come emerso dall'ultima ricerca del Centro Studi TopLegal.

 

 

TAGS

Francesco Puntillo , Francesco Bruno , Debora Abrardo , Ilaria Chiuchiolo , Giorgio Buttarelli , Giulia Moroni , Francesco Pizzal , Angelo Crisafulli , Gloria Maria Barsi , Giulia Boccieri , Maria Panetta , Filippo Andreoni , Livia Saporito , Andrea Core , Roberto Cera , Elena Busson , Riccardo Salerno , Michela Sandri , Carlo Novero , Paolo Daino , Ginevra Smoquina , Luca Perfetti , Andrea Gemmi , Stefano Speroni , Federica Andreoni , Manlio Tucci , Davide Alesso , Tessa Lee , Linda Taylor , Alessandra Ortelli , Laura Tarenzi , Matteo Pozzi , Carloandrea Meacci , Annalisa Santini , Nicola Toscano , Annamaria Pinzuti , Federico Piccione , Michele Milanese , Gianni & Origoni , BonelliErede , Linklaters , Ashurst , Sixth Street , Eni , Enipower , JP Morgan , Rothschild


TopLegal Index

Var. Pos. Studio Punteggio
1 BonelliErede 7,767
2 Chiomenti 6,176
3 Legance 5,372
4 Gianni & Origoni 5,368
5 Dla Piper 4,068
6 Dentons 2,577
7 Gatti Pavesi Bianchi Ludovici 2,571
8 Bird & Bird 2,476
9 Hogan Lovells 2,281
10 Gattai Minoli 2,200
11 Clifford Chance 1,978
12 Advant NCTM 1,824
13 Orrick Herrington & Sutcliffe 1,645
14 Cleary Gottlieb Steen & Hamilton 1,637
15 SLA Linklaters 1,584

TOPLEGAL REVIEW

Per ogni numero selezioniamo minuziosamente i temi che interessano davvero gli avvocati d'impresa.

Se conta, ne parliamo.

 

Sei già abbonato? Sfoglia la tua rivista


TopLegal Review edizione digitale
ENTRA | ABBONATI