Gli studi più attivi nel venture capital da inizio anno
aumenta testo riduci testo stampa sep genera pdf sep segnala sep
14 ott 2021
Private equity e venture capital

Gli studi più attivi nel venture capital da inizio anno

Il comparto è in fermento dopo l'ingresso di investitori retail, grandi aziende, family office e dello Stato, con i fondi targati Cdp. TopLegal ha individuato quindici insegne che si sono distinte nei primi 9 mesi del 2021



Il 2021 ha registrato un particolare fermento nel settore del venture capital. L'attività degli studi legali e tributari ha beneficiato della nascita di nuovi strumenti, quali il venture debt. E dell'ingresso di nuove tipologie di investitori in questo mercato: fondi destinati a investitori retail, fondi gestiti da grandi aziende, family office e addirittura lo Stato, con la partenza dei fondi di venture capital targati Cassa depositi e prestiti.

La pandemia di Covid-19 ha creato diverse opportunità, soprattutto agli investitori industriali. Negli scorsi mesi grandi gruppi del settore Tmt ed energy hanno affiancato gli operatori specializzati nei finanziamenti alle giovani aziende tecnologiche per portare innovazione all'interno del loro perimetro. Le raccolte di capitale per ogni round di finanziamento sono spesso inferiori a 10 milioni di euro e, quindi, facilmente abbordabili dai colossi multinazionali. In questo mercato è molto attiva anche Cdp, che sta assumendo un ruolo di primo piano nel sostegno alle start-up tecnologiche.

Sulla base delle segnalazioni fatte dagli studi al mercato, TopLegal ha individuato quindici insegne particolarmente attive da inizio anno nel venture capital a fianco delle giovani imprese e investitori.

I grandi studi nei finanziamenti alle start up

In prima fila nella consulenza legale a operazioni di finanziamento alle start-up tecnologiche troviamo i grandi studi. BonelliErede (TLIndex1) con la partner Giulia Bianchi Frangipane da inizio anno ha prestato assistenza in quattro operazioni: con United Ventures nel finanziamento alla software company Entando; con Oltre Venture nel finanziamento a Eatright (confezionamento e vendita di cibo fresco); nell’ingresso di Azimut libera impresa Sgr in P101 Sgr; e nel finanziamento di Enerbrain (soluzioni di smart building).

L’operazione di Enerbrain si innesta nella recente tendenza che ha visto grandi imprese entrare nel mondo del venture capital. Tra i finanziatori, accanto agli operatori tradizionali, compaiono infatti Edf Pulse Croissance, fondo d'investimento del gruppo energetico francese Edf, affiancato da Ey (TLIndex42); ed Iren, utility attiva in Emilia, Ligura e Piemonte, con Rp Legal & Tax (TLIndex52). Tim Ventures, fondo del gruppo Tim, ha  partecipato alla raccolta fondi per Weibidoo (marketing digitale).

Molto attivo lato start-up anche Gianni & Origoni (TLIndex3) con quattro operazioni, di cui due seguite dal partner Federico Dettori di Bologna con Gellify: nell’investimento in Akuis, start up friulana di home fitness, e in Sixth Sense (marketing B2b) assieme ad Azimut Libera Impresa. Legance (TLIndex4) ha affiancato Cyber guru (cyber security) nel finanziamento ottenuto da P101 Sgr e Azimut Libera Impresa, affiancate da Chiomenti (TLIndex2).

Caso unico, quello di Lca (TLIndex43): ha investito direttamente attraverso Lca Ventures, nella startup israeliana ag-tech TreetoScope, operazione seguita dal managing partner Giovanni Lega.

Tra gli americani, Orrick (TLIndex15). Lo studio ha assistito, con il team guidato da Attilio Mazzilli, Sinergia venture fund, fondo dedicato a scale-up innovative (start-up pronte a fare il alto dimensionale), in qualità di lead investor di Contents (marketing digitale), assistita dalla boutique Russo De Rosa (TLIndex136). Orrick ha affiancato anche Exain (cybersecurity) in un finanziamento ottenuto da Future industry ventures e dai tedeschi di Ecapital entrepreneurial partners, assistiti dal team di Chiomenti guidato dal partner Edoardo Canetta. Chiomenti ha seguito anche i finanziamenti di Mdotm (Ai) e Cortilia (e-commerce frutta e verdura).

La presenza di Cdp

Anche sul mercato del venture capital si fa sentire sempre più la presenza dei finanziamenti pubblici per mano di Cassa depositi e prestiti, che opera tramite Cdp venture capital Sgr. Il fondo venture di Cdp, affiancato da Portolano Cavallo (TLIndex61), ha partecipato al finanziamento di Cubbit, società It (cloud storage), assistita da Bird & Bird (TLIndex7).

Cdp, con Nunziante Magrone (TLIndex131), ha investito anche nella start up siciliana Develhope (software house) e in StartupItalia!, con Gianni & Origoni ed Ey, che ha messo in campo Renato Giallombardo. Gatti Pavesi Bianchi Ludovici (TLIndex6), con il partner Eriprando Guerritore, ha assistito i due schemi di investimento gestiti da Cdp nel loro investimento in un nuovo schema di United Ventures (31,5 milioni di euro).

Di Tanno (TLIndex38) ha affiancato Cdp venture capital per la sottoscrizione di una partecipazione qualificata in Opes Italia sicaf Euveca, assistito da Fivelex (TLIndex45), un impact fund che investe in imprese italiane, e come anchor partner del nuovo fondo Vertis venture 5 scaleup, focalizzato in start-up e Pmi innovative. Il fondo è gestito da Vertis Sgr, affiancato nell'operazione da Alma (TLIndex129), la nuova denominazione dello studio dopo l'abbandono a inizio anno dell'affiliazione con la società di consulenza MJ Hudson

Family office e fondi venture

Sul fronte degli investimenti da parte di family office, si segnala l'operazione seguita da Fivelex. Con un team guidato dal partner Francesco Di Carlo, lo studio ha affiancato Banca Generali nel progetto che ha portato alla costituzione di Beyond Investment, holding di investimenti che raggruppa un gruppo di note famiglie imprenditoriali. Tra gli investitori, Renzo Rosso, i fratelli Aldo e Beppe Fumagalli, Angelo Moratti e Luca Marzotto. La prima operazione della holding è stata l’acquisizione della quota di maggioranza nell'azienda newyorkese Adore Me (biancheria intima), in cui Gatti Pavesi Bianchi Ludovici, con il partner Paolo Ludovici, ha curato i profili fiscali del veicolo di investimento.

Lato fondi, sempre Alma, con il managing partner Alessandro Corno, ha affiancato BlackSheep Ventures ed Eureka! Venture Sgr nel primo closing del nuovo fondo Blacksheep euveca, fondo che investe nel "madtec" (marketing digitale e pubblicità) con l’obiettivo di raccolta di 40 milioni di euro. K&L Gates (TLIndex48), con il partner Giovanni Meschia, ha prestato assistenza nella costituzione, iter autorizzativo e lancio del primo fondo di The Techshop Sgr con l'obiettivo di raccolta di 70 milioni. Lo studio americano ha agito anche con il fondo Prana ventures sicaf euveca nel primo round di investimento.

tags: ChiomentiLeganceBonelliEredeOrrickBird & BirdEYLcaCassa Depositi e PrestitiK&L GatesRusso De RosaPaolo LudoviciGianni & OrigoniNunziante MagronePortolano CavalloAttilio MazzilliIrenGatti Pavesi Bianchi LudoviciFederico DettoriRenato GiallombardoAlessandro CornoFrancesco Di CarloBanca GeneraliGiulia Bianchi FrangipaneEriprando GuerritoreGiovanni LegaEdoardo CanettaMj Hudson AlmaRp Legal & TaxGiovanni MeschiaVertis SGRUnited VenturesGellifyAzimut Libera ImpresaOltre VentureEureka! Venture SgrTim VenturesLca VenturesCdp Venture Capital SgrAkuisOpes Italia Sicaf EuVecaP101 SgrMdotmThe Techshop SgrBlackSheep VenturesAdore MeBeyond InvestmentStartupItalia!DevelhopeCubbitCortiliaFuture industry venturesEcapital entrepreneurial partnersTreetoScopeCyber GuruSixth SenseWeibidooEdf Pulse CroissanceEatrightEntandoEnerbrainAlma Sta
CLICCA PER CONDIVIDERE




Credits Landlogic IT

RSS

RSS