Cintioli con Enel X nel procedimento Antitrust contro Google
aumenta testo riduci testo stampa sep genera pdf sep segnala sep
21 mag 2021
Antitrust

Cintioli con Enel X nel procedimento Antitrust contro Google

Comminata al colosso di Mountain View una multa di 102 milioni di euro e imposto l’obbligo di rendere Android Auto pienamente interoperabile con le app di terzi


 

Cintioli (TLIndex108) ha assistito Enel X nell’ambito del procedimento A529, concluso dall’Antitrust con la decisione del 13 maggio 2021 che ha condannato Google per abuso di posizione dominante. 

Il procedimento, avviato nel maggio 2019 a seguito della segnalazione presentata da Enel X, riguardava il rifiuto opposto da Google, nel suo ruolo di gatekeeper, di rendere pienamente interoperabile l’app di Enel X JuicePass in Android Auto, l’ambiente per auto del sistema operativo Google.

Cintioli ha agito con un team composto dai partner Fabio Cintioli e Sacha D'Ecclesiis.

Di particolare interesse, e in linea con gli sviluppi della legislazione comunitaria, sono la precisa serie di obblighi per la società californiana contenuti nella decisione Agcm e volti a dare effettiva attuazione alle richieste di integrazione formulate da Enel X. L'Antitrust italiana ha inoltre imposto una sanzione pecuniaria di 102 milioni di euro per violazione dell’art.102 TFUE.

Il procedimento ha comportato una complessa analisi dei fenomeni più attuali che caratterizzano le dinamiche dell’economia digitale, quali effetti di rete, tipping markets e ruolo dell’interoperabilità tecnologica negli ecosistemi digitali, sia a livello teorico, sia attuata nel caso concreto, nonché il continuo studio dell’evoluzione dei mercati digitali, anche per effetto dell’evolversi del comportamento di Google e degli altri maggiori player

tags: GoogleFabio CintioliSacha D'EcclesiisEnel X
CLICCA PER CONDIVIDERE


eventi
GDPR Exclusive Community - III edizione

giovedì 16 dicembre
GDPR Exclusive Community - III edizione
I Edizione Osservatorio Penale d’impresa

Milano

martedì 25 gennaio
I Edizione Osservatorio Penale d’impresa


Credits Landlogic IT

RSS

RSS