Rödl con Hhla nell'investimento nel porto di Trieste
aumenta testo riduci testo stampa sep genera pdf sep segnala sep
01 ott 2020
Infrastrutture

Rödl con Hhla nell'investimento nel porto di Trieste

Munari, Pedersoli e Castaldi a fianco dei venditori Icop e Parisi. L'operatore pubblico tedesco diventa il primo azionista della piattaforma logistica



Rödl, Munari Giudici Maniglio Panfili e Pedersoli sono gli studi coinvolti nell’accordo tra Hamburger hafen und logistik (Hhla), quotata alla Borsa di Fraconforte e controllata per il 68,4% dalla Città di Amburgo, per il tramite della sua controllata Hhla international, e i soci Icop e Francesco Parisi Casa di spedizioni per entrare nel capitale di Piattaforma logistica Trieste e diventarne il primo azionista con iuna quota del 50,01%.

Rödl (TLIndex123) nell'operazione ha affiancato Hhla international, mentre Munari Giudici Maniglio Panfili e Pedersoli (TLIndex24) hanno agito per conto di Francesco Parisi, società controllata dalla famiglia Parisi, e Icop, controllata dalla famiglia Petrucco, azionisti di controllo di Piattaforma Logistica Trieste. Icop è stata assistita anche da CastaldiPartners.

L’accordo sottoscritto con Hhla garantisce alla nuova area logistica la presenza di un investitore capace d’apportare nuova finanza necessaria allo sviluppo dell’infrastruttura e in grado di convogliare a Trieste opportunità di scambio esistenti tra i Paesi asiatici e le aree del centro ed est Europa. L’obiettivo strategico è quello dell’integrazione delle reti logistiche e portuali del nord e sud Europa con la creazione di un gruppo europeo in grado di sviluppare a Trieste un terminal a servizio del sistema mare-ferrovia dei paesi dell’Europa centro orientale.

Hhla è stata assistita da Rödl con un team guidato dal managing partner Stefan Brandes (in foto a sinistra), che si è occupato degli aspetti di diritto societario, coadiuvato dal senior associate Sebastiano Iacono. Gli aspetti di diritto amministrativo sono stati seguiti dall’associate partner Tiziana Fiorella (in foto a destra), coadiuvata dalla senior associate Chiara Miccolis.

Munari Giudici Maniglio Panfili ha agito con un team guidato da Francesco Munari con gli associate Alessandro Dona e Andrea Bergamino.

Pedersoli ha operato con il counsel Luca Rossi Provesi, con la supervisione dell’equity partner Alessandro Marena e un team che ha incluso gli associate Giacomo Massironi e Giorgio Sorci.

Icop è stata assistita inoltre da Enrico Castaldi, founder partner di CataldiPartners.

Come financial advisor di Francesco Parisi e Icop è intervenuto Niccolò Leboffe, co-fondatore di LMStudio.

Pedersoli nel 2016 aveva assistito Francesco Parisi nella cessione di Emt, gestore il molo VI del porto di Trieste, ai turchi di Ekol.

tags: PedersoliRödlAlessandro MarenaLuca Rossi ProvesiStefan BrandesTiziana FiorellaCastaldiPartnersMunari Giudici Maniglio PanfiliEnrico CastaldiGiacomo MassironiGiorgio SorciIcopFrancesco Parisi Casa di SpedizioniFrancesco MunariHhla InternationalNiccolò LeboffeLMStudioChiara MiccolisSebastiano IaconoAndrea BergaminoAlessandro DonaPiattaforma logistica TriesteHamburger hafen und logistikCastaldi & Partners
CLICCA PER CONDIVIDERE


eventi
GDPR Exclusive Community - II edizione

giovedì 29 ottobre
GDPR Exclusive Community - II edizione
Webinar | Unione Europea e Regno Unito: una nuova relazione

online

venerdì 13 novembre
Webinar | Unione Europea e Regno Unito: una nuova relazione
Webinar | Rivalutazione dei beni d’impresa

online

mercoledì 25 novembre
Webinar | Rivalutazione dei beni d’impresa




https://teleforum.eustema.it/it/


https://www.toplegal.it/upload/allegati/Penale%20completo%20definitivo%202020.pdf

https://toplegal.it/eventi/27084/gdpr-exclusive-community-ii-edizione

https://toplegal.cawi.idsurvey.it/default.cshtml?id=58a9904f-6e4b-428d-8b53-6815793d8df7

Credits Landlogic IT

RSS

RSS