Linklaters e Legance nell’acquisizione di Immobiliare Stampa
aumenta testo riduci testo stampa sep genera pdf sep segnala sep
13 nov 2019
Real estate

Linklaters e Legance nell’acquisizione di Immobiliare Stampa

La società era stata costituita per detenere tutto il portafoglio immobiliare della banca, composto da oltre 200 prestigiosi palazzi storici ed ex filiali bancarie


 
Si è conclusa la scorsa settimana l’operazione di acquisizione da parte di Bain Capital Credit del 100% del capitale di Immobiliare Stampa

La società, fino a oggi detenuta da Banca Popolare di Vicenza, era stata costituita per detenere tutto il portafoglio immobiliare della banca, composto da prestigiosi palazzi storici ed ex filiali bancarie e da un team di gestione di circa 20 persone. Tra gli asset più rappresentativi di Immobiliare Stampa ci sono la ex sede della banca in via Turati a Milano e un edificio in via del Tritone a Roma, oltre a circa 200 tra immobili a uso ufficio ed ex sportelli bancari sparsi tra il Veneto, la Toscana e la Sicilia.

Cms Adonnino Ascoli & Cavasola Scamoni ha assistito i commissari liquidatori di Banca Popolare di Vicenza in liquidazione coatta amministrativa nella definitiva cessione della partecipazione detenuta dalla stessa in Immobiliare Stampa, pari al 99,92% del capitale sociale. Il team di Cms è costituito da Pietro Cavasola, Giacomo Cavasola, Marco Casasole e Francesco Capasso.
 
Linklaters ha assistito Bain Capital Credit agendo con il team corporate guidato dal partner Giorgio Fantacchiotti (in foto a sinistra), coadiuvato dalla managing associate Valentina Gariboldi, il team banking guidato dalla managing associate Lilia Lani e supportato dall’associate Alessandro Rossi e il team capital markets guidato dal partner Dario Longo e dal managing associate Emanuele Umberto Aurilia. Inoltre, i profili fiscali sono stati seguiti dal partner Roberto Egori, coadiuvato dall’associate Sergio Merlino, mentre gli aspetti giuslavoristici sono stati seguiti dalla counsel Federica Barbero e dalla managing associate Angela Bruno.
 
Legance ha assistito Intesa Sanpaolo e Banca Imi nell’operazione di finanziamento connessa alla dismissione con un team composto, per i profili banking, dal partner Giandomenico Ciaramella (in foto a destra) dal counsel Giovanni Troisi e dall’associate Alessandro Marino. I profili real estate correlati al finanziamento sono stati seguiti dal counsel Alessandra Palatini e dall’associate Mariangela De Cesare, i profili tax dal senior counsel Francesco Di Bari

L’operazione ha un controvalore di circa 200 milioni.

tags: LeganceBanca ImiLinklatersIntesa SanpaoloCmsFrancesco Di BariBanca Popolare di VicenzaGiorgio FantacchiottiDario LongoRoberto EgoriFederica BarberoLilia LaniSergio MerlinoValentina GariboldiPietro CavasolaAlessandra PalatiniBain Capital CreditGiovanni TroisiGiandomenico CiaramellaAlessandro MarinoMarco CasasoleFrancesco CapassoAngela BrunoAlessandro RossiEmanuele Umberto AuriliaGiacomo CavasolaMariangela De CesareImmobiliare Stampa
CLICCA PER CONDIVIDERE


eventi
Investigazioni interne aziendali. La tutela della società tra finalità perseguibili, tecniche di svolgimento, utilizzabilità processuali e strategie di azione

Milano

maggio 2020
Investigazioni interne aziendali. La tutela della società tra finalità perseguibili, tecniche di svolgimento, utilizzabilità processuali e strategie di azione


https://www.toplegal.it/upload/allegati/TopLegal%20Awards%202019%20Special%20Edition.pdf

https://www.amazon.it/dp/8894429709

http://industryawards.toplegal.it/partecipa/

Credits Landlogic IT

RSS

RSS