martedì 15 ottobre 2019
cerca aziende studi professionisti
ACCEDI | REGISTRATI AL SITO
Finanza (8 agosto 2019)
aumenta testo riduci testo stampa sep genera pdf sep segnala sep
08 ago 2019
In pillole

Finanza (8 agosto 2019)


Simmons & Simmons e Jones Day nella cartolarizzazione di Creditis
Simmons & Simmons e Jones Day hanno prestato assistenza legale rispettivamente a favore di Citigroup Global Markets (quale arranger e joint lead manager), Banca Imi (quale joint lead manager) e Creditis Servizi Finanziari (intermediario finanziario italiano controllato da Chenavari) quale originator, nell’ambito di un’operazione di cartolarizzazione pubblica di crediti al consumo originati da Creditis. Il team di Simmons & Simmons che ha prestato assistenza all’arranger e ai joint lead managers, guidato da Simone Lucatello, partner responsabile del dipartimento di finanza strutturata e cartolarizzazioni, ha compreso l’of counsel Alessandro Elisio e l’associate Nicolò Piccaluga. Gli aspetti fiscali dell’operazione sono stati curati dal partner Marco Palanca e dall’associate Federico Ceccon. Gli aspetti di diritto inglese sono stati curati dalla partner Kathryn James e, per quanto riguarda gli aspetti relativi ai contratti derivati, dal managing associate Oliver West. L’assistenza di diritto Us è stata fornita dal partner Charles Hawes. Jones Day ha assistito l’originator con un team composto da Vinicio Trombetti, Carla Calcagnile (per le tematiche fiscali), Fabio Maria Guidi, Matteo Mosca e Carlo Lemmi. Si tratta di una delle prime operazioni di cartolarizzazione realizzata in Europa in conformità alle previsioni del prospectus regulation entrato in vigore il 21 luglio 2019 e della prima operazione di cartolarizzazione “Sts” realizzata da Creditis. Nell’ambito dell’operazione, il veicolo Brignole CO 2019-1 ha emesso classi di titoli che sono stati ammessi a negoziazione nel segmento professionale della Borsa di Lussemburgo.

Gli studi nell'acquisto di un portafoglio di crediti di Mps
Greenberg Traurig Santa Maria e Legance hanno assistito rispettivamente Cerberus, come investitore in una struttura di cartolarizzazione e il gruppo Mps, nell'ambito dell'acquisto del portafoglio di crediti Utp denominato "Papa 2", ceduti al fondo di investimento statunitense dal gruppo bancario senese. Il team di Greenberg Traurig Santa Maria è stato composto da Corrado Angelelli, Davide Bonsi e Giulia Romanò. Il team di Legance è stato guidato da Iacopo Fontana, coadiuvato da Alessandro Buiani. Pwc Tls, con un team composto da Cristian Sgaramella, Stefania Abbrescia, Pamela Balice, Raffaele Gentile, Giovanni Bombaglio e Luca Mantegazza si è occupato della due diligence per conto di Cerberus.

Gli studi nel bond da 490 mln Cirsa
Orsingher Ortu, con un team guidato dai partner Pierfrancesco Giustiniani e Manfredi Leanza e composto dagli associate Federica Paniz, Elisa Cappellini e Francesco Senesi ha assistito, congiuntamente a Simpson Thacher & Bartlett e Garrigues, il gruppo internazionale Cirsa, attivo nella gestione di casinò, sale bingo e scommesse sportive -in varie nazioni, fra cui Spagna, Italia e America Latina - nell’emissione da parte della controllata lussemburghese Cirsa Finance International di un prestito obbligazionario senior secured per un valore complessivo di 490 milioni di euro, con scadenza nel 2025. Il bond è stato collocato a investitori istituzionali affiancati da Linklaters e sarà quotato presso la Borsa di Lussemburgo. 

Gli advisor nel bond di Barletta da 120 mln
Greenberg Traurig Santa Maria e Allen & Overy hanno assistito, rispettivamente, l’emittente gruppo Barletta e l’investment firm Cain International Agent nell’emissione di un prestito obbligazionario riservato a investitori qualificati del valore di 120 milioni di euro. Le varie classi di titoli, con scadenza a 42 mesi, sono state accentrate presso Monte Titoli e quotate presso la Borsa di Vienna. Greenberg Traurig Santa Maria ha assistito l’emittente con un team composto dai partner Alessio Gerhart Ruvolo e dalla senior associate Caterina A. Napoli, per i profili banking & finance connessi all’emissione, e con un team composto dal partner Federico Barbàra, responsabile del dipartimento real estate, e dall’associate Tiziana Conte, per i temi connessi al diritto immobiliare. Allen & Overy ha assistito Cain International Agent con un team composto dai partner Pietro Scarfone e Craig Byrne, coadiuvati dai senior associate Luca Maffia e Sarah Capella per i profili banking e capital markets connessi all’emissione. La counsel Milena Linguanti ha curato gli aspetti di diritto immobiliare, mentre l’associate Stefania Casini ha seguito gli aspetti di diritto amministrativo. Il senior associate Elia Ferdinando Clarizia ha curato i profili fiscali dell’emissione. L’emissione è finalizzata allo sviluppo dei marchi Soho House e Rosewood Hotels. Soho House realizzerà nel centro di Roma, entro il 2020, un hotel con 32 camere, 40 appartamenti, due ristoranti e un centro benessere. Rosewood Hotel convertirà, entro il 2021, Palazzo Donà Giovannelli, una proprietà residenziale trecentesca situata a Venezia, in un hotel a cinque stelle con 46 camere.

Hogan Lovells nella cartolarizzazione da 300mln di Banca Progetto
Banca Progetto, banca specializzata nei servizi per le piccole e medie imprese italiane e la clientela privata, controllata dal fondo californiano Oaktree Capital, ha perfezionato un’operazione di cartolarizzazione derivante da un portafoglio di prestiti assistiti da cessione del quinto dello stipendio e della pensione, per un valore complessivo fino a 300 milioni di euro. Hogan Lovells ha agito come transactional legal counsel con un team guidato dal socio Corrado Fiscale con la counsel Giulia Arenaccio e l'associate Diego Guardì. Gli aspetti fiscali dell'operazione sono stati curati dalla partner Fulvia Astolfi e dalla senior associate Maria Cristina Conte. L’operazione, strutturata in co-arrangement da Banca Progetto e da Bnp Paribas Corporate and Istitutional Banking, è stata perfezionata attraverso la società veicolo Vidal.
 
Gli studi con Illimity Bank per due portafogli di crediti di Mps 
Pwc Tls e Greenberg Traurig Santa Maria hanno assistito Illimity Bank nell'acquisizione di due portafogli di crediti ceduti dal gruppo Mps. La prima operazione riguarda la cessione pro-soluto di crediti non performing di titolarità di Banca Monte dei Paschi di Siena e Mps Capital Services, del valore di oltre 240 milioni di euro, erogati nei confronti di debitori operanti nel settore agricolo. Per Pwc Tls ha operato un team coordinato dal partner Cristian Sgaramella (e composto da Stefania Abbrescia, Elena Turchini, Damiana Elisabetta Maurogiovanni, Patrizia Aufieri, Luca Troiano e Alessia Monizzi. Greenberg Traurig Santa Maria ha supportato Illimity Bank nella negoziazione e redazione dello Spa con un team coordinato dal partner Corrado Angelelli e composto da Antonio Enrico Izzi, Giulia Romanò e Andrea Bruno. La seconda operazione ha per oggetto la cessione di unlikely to pay di titolarità di Banca Mps e Mps Capital Services, del valore di circa 450 milioni di euro, prevalentemente unsecured e vantati verso clientela corporate. 

Gop con Marcegaglia nel contratto di finanziamento con la Bei
Gianni Origoni Grippo Cappelli ha assistito il gruppo Marcegaglia nella sottoscrizione di un contratto di finanziamento per un importo di 100 milioni di euro con Banca europea per gli investimenti (Bei) nell’ambito del piano Juncker per gli investimenti europei (Efsi). Gop ha assistito il gruppo Marcegaglia con un team composto dal partner Roberto Cappelli, dal counsel Ilaria Laureti e dall’associate Angelica Maggioni. La Banca europea per gli investimenti è stata assistita da un team legale interno guidato da Massimo Novo coadiuvato da Francisca Rossi ed Edmondo Perrone. Le risorse saranno infatti impiegate dalla società per finanziare i costi per la digitalizzazione e l'efficientamento energetico degli impianti produttivi del gruppo metal siderurgico mantovano, nell’ambito di un piano di espansione e di sviluppo che prevede, tra l’altro, la realizzazione di due centrali termiche e di alcuni impianti fotovoltaici per la produzione autonoma di energia elettrica e di calore.

White&Case nella cessione di un portafoglio di crediti in sofferenza 
White & Case ha assistito Cassa di Risparmio di Asti e Cassa di Risparmio di Biella e Vercelli – Biverbanca nella cessione di un portafoglio di crediti in sofferenza con un valore lordo complessivo di circa 150 milioni di euro a un fondo di investimento internazionale. White & Case ha assistito le due banche con un team guidato dal partner Gianluca Fanti insieme al partner Giuseppe Barra Caracciolo e all’associate Francesco Scebba.

Gli studi nell’aumento di capitale di di Annabel Holding
Alchimia, società attiva nel segmento del venture capital e facente capo a Paolo Barletta, ha siglato un accordo vincolante per l’imminente delibera di un aumento di capitale riservato pari ad 10 milioni di euro, che sarà interamente sottoscritto da Annabel Holding, holding operativa di proprietà di Nicola Bulgari, che acquisirà così una partecipazione pari al 12% della società. Annabel Holding è stata assistita nell’operazione di negoziazione finalizzata alla realizzazione dell’investimento da Bk Benigni&k in qualità di advisor, nella persona di Federico Peron, e da Dentons con Luca Pocobelli, per gli aspetti legali. Alchimia è stata invece assistita dal suo team interno e da Previti, con Stefano Previti e Andrea Bernasconi, per gli aspetti legali. I team stanno inoltre lavorando da oltre tre mesi per valutare la possibilità operativa di far confluire in Alchimia alcune partecipazioni strategiche di Annabel Holding, che le permetterebbe di salire così fino ad una quota di circa il 20% di Alchimia, rafforzando ulteriormente la sinergia tra i due gruppi.  

Ey e Weigmann nell’emissione di due mini bond di Undo 
Ey ha assistito Madre Holding del gruppo Undo per gli aspetti legali relativi all’emissione di due tranche di mini bond destinati a sostenere progetti di investimento della società in ambito di future acquisizioni di impianti fotovoltaici sul mercato secondario. Gli ordini relativi alla emissione hanno superato del 25% l’offerta dell’emittente. La prima emissione è stata sottoscritta da Zenit con il fondo di investimento alternativo di tipo chiuso denominato “Progetto Minibond Italia”, mentre la seconda emissione è stata sottoscritta da Iccrea BancaImpresa e Banca Popolare del Lazio. Il team di Ey è stato guidato dalla partner Oriana Granato per gli aspetti finanziari, societari e regolamentari inerenti alla strutturazione dei bond, coadiuvata da Beatrice Faroni e Uberto Calesella. Zenit è stata assistita da Maria Pene Vidari di Weigmann. Adb Corporate Advisory ha agito in qualità di advisor finanziario con un team composto da Emilio Troiano e Mario Bottero. I mini bond verranno quotati nel sistema multilaterale di negoziazione gestito da Borsa italiana, sul segmento professionale Extramot Pro. 
 
Tutti gli studi nel deal Russotti-York
Molinari, con i partner Ugo Molinari e Marinella Ciaccio, coadiuvati dal senior associate Claudio Zanda, ha assistito le società del gruppo Russotti, attivo nel settore turistico e ricettivo, in un’operazione di investimento da parte del fondo York Global Finance nel capitale sociale delle società. Capitalink, con Giancarlo Ciacciofera, Sandro Rao e Francesco Vincenti, ha agito quale advisor finanziario del gruppo. Le società si sono inoltre avvalse della consulenza di Santi Cutugno, partner di Cutugno e di Paolo Reale, socio dello studio Sallicano e Reale. L’investitore è stato assistito da BonelliErede con il partner Johannes Karner e il senior associate Federico Passamonti e da Rccd con il partner Alberto Del Din, il counsel Cosimo Pennetta e la junior associate Annaclaudia Schrò. L’operazione è stata perfezionata mediante, inter alia, la sottoscrizione da parte del fondo di un aumento di capitale a esito del quale York ha acquisito una partecipazione di minoranza nelle società del gruppo. L’ingresso di York sarà di supporto a un piano di sviluppo che prevede anche investimenti per l’ammodernamento, la riqualificazione e l’ampliamento delle strutture e il miglioramento delle relative capacità ricettive.

Hogan Lovells nell'emissione del bond a 10 anni di Fs Italiane

Hogan Lovells ha assistito Fs Italiane nel collocamento, tramite private placement, di una nuova emissione obbligazionaria a tasso fisso per un valore nominale di 100 milioni di euro e durata pari a 10 anni. Il team di Hogan Lovells che ha assistito Fs Italiane è composto dal socio Federico Del Monte, dalla counsel Annalisa Feliciani e dall'associate Matteo Scuriatti. I titoli senior unsecured sono emessi a valere del programma euro medium term note di Ferrovie dello Stato Italiane e saranno quotati presso il mercato regolamentato della Borsa Irlandese.  L’emissione è stata curata da UniCredit Bank, in qualità di sole bookrunner. I proventi dell'emissione finanzieranno quota parte dei fabbisogni del Gruppo deliberati per il 2019 dal Cda di Fs e saranno interamente destinati ad investimenti sull’infrastruttura ferroviaria. 
 
Dla Piper e Orrick per il finanziamento a Bruni Glass  
Dla Piper e Orrick hanno rispettivamente assistito le banche finanziatrici – UniCredit, Banco Bpm e Crédit Agricole Italia– e Bruni Glass nel finanziamento da euro 90 milioni erogato a favore della società, che rappresenta uno dei principali player nel settore della distribuzione di contenitori "speciali" di vetro di alta gamma (vasi e bottiglie) destinati al mercato dei distillati, del gourmet e degli alimentari. Dla Piper ha assistito le banche finanziatrici con un team coordinato dal partner Ugo Calò e composto dal lead lawyer Riccardo Pagotto, dal legal director Pietro Paolo D'Ippolito e dalla lawyer Martina Franchini. Il partner Vincenzo La Malfa ha curato gli aspetti relativi ai derivati. Orrick ha assistito la società con un team composto dalla partner Marina Balzano e dall’associate Franco Lambiase. L'operazione si qualifica come strategico strumento di finanziamento aziendale al fine di dotare la società delle risorse destinate a future acquisizioni societarie. 

Legance con Mps Capital Services per tre finanziamenti 
Legance ha agito quale project counsel in favore di Mps Capital Services Banca per le Imprese, la corporate & investment bank del gruppo Montepaschi, nella concessione di tre finanziamenti su base project finance per complessivi 24,4 milioni di euro a beneficio di alcune società di scopo del gruppo tedesco Encavis. Legance ha prestato assistenza in tutte le fasi dell’operazione con un team guidato da Antonio Palazzolo, coadiuvato da Alfredo Fabbricatore, Anna Cappuccini e da Luigi Agostinacchio per gli aspetti relativi alla documentazione finanziaria. Gli aspetti di diritto amministrativo della due diligence sono stati curati da Valeria Viti e Milly Supino. I finanziamenti sono finalizzati, tra l’altro, al rifinanziamento della costruzione e gestione di un portafoglio di impianti fotovoltaici di potenza complessiva pari a circa 12,5 Mw.

Simmons & Simmons e Clifford Chance nel bond di Fileni Alimentare
Simmons & Simmons ha assistito Fileni Alimentare, azienda marchigiana attiva nella filiera delle carni bianche biologiche, in riferimento all’emissione di un prestito obbligazionario da 20 milioni di euro, recante cedola a tasso fisso del 3,5% e scadenza nel 2026. Clifford Chance ha assistito UniCredit Bank Ag e Mps Capital Services Banca per le Imprese in qualità di joint lead managers dell’emissione. I titoli saranno quotati presso la Borsa di Vienna. Il team di Simmons & Simmons è stato guidato dal partner Paola Leocani e ha incluso il supervising associate Pietro Magnaghi e la managing associate Maria Ilaria Griffo. Gli aspetti fiscali sono stati seguiti dal partner Marco Palanca e dagli associate Pasquale Del Prete e Federico Ceccon. Clifford Chance ha assistito le banche joint lead managers dell’emissione con un team composto dai soci Filippo Emanuele e Gioacchino Foti, coadiuvati dal senior associate Jonathan Astbury.


Gli studi nel finanziamento del fondo immobiliare gestito da InvestiRe 
Si è conclusa l'operazione di finanziamento tra J.P. Morgan, in qualità di banca finanziatrice, e InvestiRe Società di Gestione del Risparmio in qualità di società di gestione del risparmio, in nome e per conto di un fondo comune di investimento alternativo immobiliare di tipo chiuso riservato a investitori professionali, volta alla concessione di un finanziamento a medio-lungo termine, di importo complessivamente pari a circa 105 milioni di euro. Clifford Chance ha assistito J.P. Morgan nel finanziamento con un team cross-border guidato dal partner Giuseppe De Palma e dalla counsel Francesca Cuzzocrea, coadiuvati dall'associate Paolo Ballerini, coordinando gli uffici di Milano, Roma, Londra e Lussemburgo. Gli aspetti fiscali sono stati curati dalla counsel Sara Mancinelli con l’associate Roberto Ingrassia. Dla Piper ha assistito InvestiRe nella strutturazione e negoziazione degli aspetti legali dell’operazione, con un team internazionale e multidisciplinare composto dal partner Federico Zucconi Galli Fonseca, con il coordinamento del lead lawyer Giampiero Priori e dalla lawyer Flavia Pertica per quanto attiene agli aspetti relativi al finanziamento, dal partner Olaf Schmidt, dal lead lawyer Francesco Macrì e dalla lawyer Marta Gervasio per quanto attiene agli aspetti real estate dell'operazione, dal partner Andrea Di Dio per aspetti fiscali, dal partner Christopher Chan e dal senior associate Lewis Gaut per gli aspetti di diritto inglese e dal partner Xavier Guzman e dall'associate Joris Reinert per gli aspetti di diritto lussemburghese.

Gli advisor nell’ammissione all’Aim di Copernico Sim
Gianni Origoni Grippo Cappelli ha assistito la società Copernico Sim, nel processo di ammissione alle negoziazioni delle sue azioni ordinarie sull’Aim Italia. Nel processo di ammissione alla quotazione, Gop ha assistito l’emittente con un team guidato dal partner Mariasole Conticelli, coadiuvata dal counsel Stefano Belleggia e dagli associate Edoardo Brillante e Nicola Musicco. Maviglia ha assistito EnVent Capital Markets, quale nomad e global coordinator, con un team composto dai partner Roberto Maviglia e Gaia Sanzarello, coadiuvati dall’associate Vincenzo Caffo. Ria Grant Thornton ha infine assistito l’emittente sugli aspetti fiscali dell’operazione. Ambromobiliare ha agito in qualità di advisor finanziario. L’emittente è una società di intermediazione mobiliare (vigilata dalla Consob e da Banca D’Italia) non appartenente a gruppi bancari ed assicurativi, con sede a Udine, fondata nel 1999 da un gruppo di professionisti con rilevante esperienza nel settore.
 

CLICCA PER CONDIVIDERE


eventi
Origine preferenziale Vs Made in Italy: nuove problematiche internazionali, semplificazioni e strumenti di tutela

Milano

martedì 22 ottobre
Origine preferenziale Vs Made in Italy: nuove problematiche internazionali, semplificazioni e strumenti di tutela
Corruzione pubblica e corruzione dei privati: la nuova disciplina

Milano

martedì 22 ottobre
Corruzione pubblica e corruzione dei privati: la nuova disciplina
Master in Banking & Finance

Milano

venerdì 25 ottobre
Master in Banking & Finance
Master in Tech Law & Digital Transformation

Milano

venerdì 25 ottobre
Master in Tech Law & Digital Transformation
Master in operazioni di M&A e joint-venture societarie

Milano

venerdì 21 febbraio
Master in operazioni di M&A e joint-venture societarie


https://www.toplegal.it/eventi/25934/master-in-banking-finance
https://www.toplegal.it/upload/allegati/toplegal_online_advert_sept19.pdf

https://www.amazon.it/dp/8894429709

Credits Landlogic IT

RSS

RSS