Crisi e ristrutturazioni (4 luglio 2019)
aumenta testo riduci testo stampa sep genera pdf sep segnala sep
04 lug 2019
In pillole

Crisi e ristrutturazioni (4 luglio 2019)

 

Ddp attesta l’accordo di ristrutturazione Fincos – Bain Capital
Fincos, azienda di Mondovì attiva nel settore delle costruzioni di grandi opere, ha concluso un accordo ex art. 182 bis Lf che consentirà di ristrutturare i propri debiti e di far ripartire e avviare commesse immobiliari per 250 milioni di euro, di cui 50 milioni frutto di nuovi investimenti. L’accordo, che è stato omologato all’inizio del mese di giugno 2019 dal tribunale di Cuneo, ha visto il coinvolgimento di Gianni Origoni Grippo Cappelli per Fincos e Linklaters per Bain Capital, che ha agito quale investitore e che si è avvalsa anche del supporto di Ey. Mediobanca ha agito in qualità di advisor finanziario di Fincos. L’accordo è stato attestato da Massimo De Dominicis, socio fondatore dello studio Ddp e head del settore restructuring dello studio e dal socio Antonio Caravella, responsabile del medesimo settore. Nel portafoglio del gruppo figurano iniziative immobiliari come il Grand Hotel Savoia e il nuovo Savoia Palace a Cortina d’Ampezzo, l’ex Palazzo delle Poste a Verona e la residenza Belvedere di Quarto, a Genova.  

Gli advisor nella ristrutturazione di Immobiliare Fipa e Prunali
BonelliErede ha assistito il pool delle banche creditrici nella sottoscrizione di un accordo di ristrutturazione dei debiti ex art. 182-bis l. fall. delle società Fipa e Prunali, attive nei settori della costruzione di imbarcazioni da diporto e delle gestioni immobiliari, entrambe assistite da Bartalena e da Dentons. Ha agito per conto di BonelliErede un team composto dal partner Paolo Oliviero e dal managing associate Lucio Guttilla, entrambi membri del focus team crisi aziendali e ristrutturazioni del debito, dall’associate Stefano Rossi e da Ester Zucchelli. Bartalena ha assistito Fipa e Prunali, guidate dal loro liquidatore Riccardo Cima, con un team composto dai partner Andrea Bartalena e Tiziana Merlini e da Sara Benedetti. Gli aspetti relativi alla transazione fiscale sono stati seguiti da Dentons con il partner Giulio Andreani e l’associate Erika Andreani. Gli aspetti industriali e finanziari sono stati seguiti da Kpmg con Lorenzo Nosellotti e Fabio Salvatici, oltre che dal liquidatore stesso, Riccardo Cima.  Attestatore dell’accordo è stato Alberto Tron. Gli accordi sono stati sottoscritti con creditori che rappresentano oltre l’80% dell’importo complessivo dei debiti delle due società, costituiti essenzialmente dal ceto bancario e dall’agenzia delle entrate. L’operazione si è rivelata complessa, prevedendo contemporaneamente una transazione fiscale ex art. 182-ter l. fall. e il ricorso all’estensione degli effetti dell’accordo di ristrutturazione a creditori finanziari non aderenti ex art. 182-septies l. fall., in un contesto di c.d. automatic stay in precedenza attivato attraverso il ricorso alla procedura di cui all’art. 182-bis, comma 6, l. fall.

CLICCA PER CONDIVIDERE


eventi

Milano

giovedì 28 novembre
"Let’s my People Go surfing”: perché gli obiettivi liberano i dipendenti
Master in operazioni di M&A e joint-venture societarie

Milano

venerdì 21 febbraio
Master in operazioni di M&A e joint-venture societarie
Master in Data Protection Officer e Privacy Matter Expert - IV edizione

Milano

venerdì 28 febbraio
Master in Data Protection Officer e Privacy Matter Expert - IV edizione


https://www.toplegal.it/upload/allegati/toplegal_online_advert_sept19.pdf

http://www.economiaefinanza.org/evento/meetingacef2019/
https://www.amazon.it/dp/8894429709

Credits Landlogic IT

RSS

RSS