venerdì 18 ottobre 2019
cerca aziende studi professionisti
ACCEDI | REGISTRATI AL SITO
Corporate/M&a (18 aprile 2019)
aumenta testo riduci testo stampa sep genera pdf sep segnala sep
18 apr 2019
In pillole

Corporate/M&a (18 aprile 2019)


Cleary nel trasferimento di Satispay da Uk a Lussemburgo
Cleary Gottlieb ha assistito Satispay nel trasferimento del proprio istituto di moneta elettronica dalla Gran Bretagna al Lussemburgo. Samuele Pinta, co-fondatore e Coo di Satispay, e Clemente Sardi, general counsel del gruppo Satispay e general manager di Satispay Europe, hanno diretto e seguito in prima persona gli aspetti operativi, legali, compliance e fiscali relativi all’operazione, realizzata tramite una fusione transfrontaliera di Satispay in Satispay Europe, società lussemburghese di nuova costituzione che ha ottenuto l’autorizzazione ad operare come Imel. Samuele Pinta e Clemente Sardi, insieme alla legal counsel Roberta Pellicanò, sono stati affiancati da Cleary Gottlieb, con un team di avvocati composto dai partner Roberto Bonsignore e Nallini Puri, con la collaborazione di David Singer e Alessandro Airaghi per i profili di diritto societario e Gianluca Russo per i profili fiscali dell’operazione.  Van Campen Liem ha curato gli aspetti di diritto lussemburghese.

Gli studi nell’acquisizione di Labware
Green Arrow Capital Sgr, tramite il fondo di private equity Gapef3 ha acquisito la maggioranza di Labware, società marchigiana attiva nel mercato dei pos per la ristorazione fondata da Paolo Pagnanini. Il team di Green Arrow Capital Sgr che ha lavorato sull’operazione è stato composto da Daniele Camponeschi, Cio della Sgr, Francesca Chiara Gennaro, investment director dell’area private equity e Giorgio Fenili, associate del team di private equity. Orrick ha assistito il team di Green Arrow Capital Sgr sotto la guida dei partner Patrizio Messina e Annalisa Dentoni-Litta, degli of counsel Paola Barometro e Nicolò Del Dottore e dell’associate Federico Urbani (per la due diligence legale e i contratti).  Kpmg ha curato la due diligence contabile e fiscale e la strutturazione dell’operazione sotto la guida dei partner Massimiliano Battagliae e Giacomo Perrone, mentre Caravati Pagani ha prestato assistenza societaria e la fusione. Pagnanini è stato assistito da Ey in qualità di advisor finanziario con il team composto da Gianni Panconi, partner della divisione M&a, Orazio Bocchieri e Nicoletta Cassano, e da Dla Piper in qualità di advisor legale con il team composto da Alessandro Piermanni, partner della divisione M&a, e composto dal partner Chiara Anceschi, Barbara Donato e Marianna Busetti

Deloitte Legal con Fiere di Parma per l’accordo con Fiera di Forlì
Deloitte Legal, con un team formato da Andrea Martellacci, Sergey Orlov e Niccolò Giusti, ha assistito Fiere di Parma nella definizione dell’accordo strategico con Fiera di Forlì, finalizzato a promuovere l’ulteriore espansione dei due partner nel settore agroalimentare e zootecnico, integrando le esperienze sul settore agricolo di Fiera di Forlì, con quelle in Cibus e Cibus Tec di Fiere di Parma. L’accordo prevede lo sviluppo di un business plan congiunto e l’affitto del ramo di azienda operativo di Fiera di Forlì, che include tra l’altro FierAvicola, nonché specifiche regole di governance e maggioranze qualificate per decisioni strategiche.

Poggi con la famiglia Vacchi nella scissione di Lopam-Fin
La famiglia Vacchi, che controlla il gruppo Ima - player mondiale nella produzione e commercializzazione di macchine e impianti per il packaging -, ha definito nelle scorse settimane un percorso di semplificazione societaria al vertice del gruppo che prevede la suddivisione tra i sette nuclei familiari che la compongono, in proporzione alla partecipazione da ciascuno di essi detenuta, del patrimonio della società capogruppo Lopam-Fin, avente asset stimabili nell’ordine del miliardo di euro. Poggi ha assistito la famiglia Vacchi attraverso un team coordinato dal name partner Luca Poggi per i profili legati alla governance dell’intero gruppo, affiancato, per gli aspetti legali, dal partner Emanuele Gnugnoli e, per gli aspetti contabili, dal partner Vittorio Melchionda. Tale operazione completa il percorso già tracciato nel 2016 attraverso la scissione parziale asimmetrica della stessa Lopam-Fin, che con il medesimo obiettivo odierno, eseguita dallo stesso studio, ha visto come beneficiaria della quota di patrimonio di propria competenza la società holding facente capo al presidente ed amministratore di Ima Alberto Vacchi.

Tonucci nella fusione Dimar Group
Tonucci, con Richard C. Morabito e Massimiliano Troiani, nonché con Stefano Sartori e Giulio Cerquozi, ha assistito la Dimar Group nella fusione inversa per incorporazione, che ha portato Dimar Group a incorporare le società Bottega Pieffe, Cover, Dimar e I.P.V. e alla trasformazione di Dimar Group in società per azioni. A seguito della complessiva operazione, Dimar Group consolida la sua posizione nel settore della pelletteria.

Gli studi nella cessione della maggioranza di Novalux a Slv
Pedersoli e Rsm studio Palea Lauri Gerla hanno assistito i soci di Novalux nella cessione di una partecipazione di maggioranza della società al gruppo tedesco di illuminotecnica Slv. Pedersoli ha lavorato all’operazione con un team composto da Marcello Magro (equity partner) e Marco Molineris (senior associate). Rsm studio Palea Lauri Gerla ha svolto il ruolo di advisor finanziario assistendo i soci di Novalux con un team composto da Cristiano Lenti (partner) e Federico Vai (associate partner) e con il supporto di Leonardo Bellelli e Claudio Romanelli. Nell’operazione, Slv è stata assistita da Lms con un team composto da Fabio Labruna (partner), Annalisa Esposito (partner) ed Elisabetta Russo (associate). Nell’ambito dell’operazione, Alessandro Sgrignoli, che resta socio di minoranza di Novalux, è stato nominato amministratore delegato (Ceo) della società con l’obiettivo di sviluppare all’estero e consolidare in Italia le attività anche grazie alla forza e alle sinergie di un gruppo internazionale come Slv.

Bgz con Venchiaredo nella cessione a Granarolo
Granarolo acquisisce da Venchiaredo Caseificio il 33,47% di Venchiaredo, consolidandola e passando dal 24% del capitale - detenuto da settembre 2017 - al 57,47%. Le società venditrici Venchiaredo Caseificio e Venchiaredo sono state assistite da Andrea Zoppolato, partner di Buonocore Galletti Zoppolato. Granarolo ha agito attraverso la funzione interna M&a e business development counsel, con la collaborazione di Alessandra D’Abramo. Venchiaredo è un’azienda lattiero-casearia friulana, specializzata nella produzione di stracchino, con 80 dipendenti e un fatturato registrato a fine 2018 di euro 26,9 milioni, in crescita del 18% rispetto all’esercizio 2017.

Eversheds Sutherland nell’acquisizione del 100% di CenterVue
Eversheds Sutherland, con un team guidato dal partner Guido Galeotti, coadiuvato dagli associate Diletta Del Pizzo e Alessandro Monti, ha assistito Revenio Group Oyj, gruppo di diritto finlandese quotato presso la Borsa di Helsinki operante nel settore delle health technologies, nell’operazione volta all’acquisizione del 100% di CenterVue, società di Padova nel campo dei dispositivi per la diagnosi oftalmologica e l’imaging della retina, controllata dalla holding Zignago della famiglia Marzotto. L’operazione, dal valore di 59 milioni di euro, con previsione dell’ulteriore pagamento di 1 milione di euro al realizzarsi di alcune specifiche condizioni disciplinate nel contratto di acquisizione, si concluderà nelle prossime settimane con la girata delle azioni in favore di Revenio Italy. Eversheds Sutherland ha assistito Revenio seguendo tutti gli aspetti legali dell’operazione, dalla fase di due diligence alle trattative, passando per gli aspetti giuslavoristici – seguiti dall’associate Margherita Gramegna - sino alla firma del contratto di acquisto delle azioni. CenterVue è stata assistita da Pedersoli con i partner Antonio Pedersoli e Luca Saraceni e dall’associate Gregorio Lamberti.

Pavia e Ansaldo con Taroni Re nell’acquisizione di Canepa Holding 
Pavia e Ansaldo ha assistito Taroni Re, società facente capo all’imprenditore comasco Michele Canepa, nell’acquisizione del 96% delle quote di Canepa Holding, società di controllo di Canepa in concordato preventivo, produttore serico, nonché di Tessitura Serica Molinelli, di Tessitura del Salento Industriale e di Stil. Pavia e Ansaldo ha assistito Taroni Re con un team composto dall’of counsel Mario Abate e dai partner Mia Rinetti e Carlo Trucco. Taroni Re e Canepa sono due società tra loro complementari nel settore dei tessuti e del lusso.

Bgr nella cessione di Res Nova e nella nascita di Samsic Italia
Bgr è stato advisor nell’operazione che ha portato alla cessione della maggioranza di Res Nova e alla nascita di Samsic Italia, attivo nei servizi alle imprese nei settori del facility e dell’energy management. Con una operazione in due step, Samsic ha acquisito il controllo di Res Nova con una quota pari al 55% del capitale. Al termine dell’operazione Res Nova ha modificato la propria denominazione in Samsic Italia. Massimo Diamante, unitamente ai figli Umberto ed Emanuele, soci di riferimento di Res Nova, mantengono i ruoli di amministratori delegati di Samsic Italia. La famiglia Diamante è stata assistita nell’operazione da Bgr con un team guidato dai partner Angelo Gilardi e Roberto Romagnoli.

Cms con nell’acquisizione del 49% di Nuove Distillerie Vincenzi
Cms ha assistito K. Invest Holding, società di investimento libanese specializzata in real estate e private equity, nell’acquisizione del 49% del capitale sociale di Nuove Distillerie Vincenzi, società italiana operante nella produzione e vendita di liquori, sciroppi e cioccolato, il cui prodotto più rinomato è il Bicerin. Cms ha assistito K. Invest Holding con un team composto dal partner Paolo Scarduelli e dal counsel Lorenzo Bocedi che si sono occupati degli aspetti legali legati all’acquisizione; gli aspetti fiscali sono stati seguiti invece dal counsel Fabrizio Alimandi.

Ponti e SabelliBenazzo nell’accordo tra Wietersdorfer e Italcementi
Ponti, con i partner Luca Ponti e Paolo Panella, insieme al consulente fiscale Guido Maria Giaccaja dello studio Arkimede Consulting di Udine, ha assistito il gruppo Austriaco Wieterdorfer, player nel settore del cemento e dei calcestruzzi già presente in Italia con la società W&P Cementi, nella conclusione di un accordo con Italcementi per il subentro immediato nello stabilimento di Trieste e la possibilità di subentro in altri stabilimenti italiani del gruppo Italcementi. Il nuovo accordo arricchisce la presenza italiana del gruppo austriaco, incrementandone l’espansione produttiva e commerciale. Italcementi è stata assistita da SabelliBenazzo, con il partner Luca Sabelli e Raffaele Scarani, oltre al suo legal team interno guidato da Daniela Agazzi.

Gli studi nella cessione di Elettroveneta
Sonepar Italia, azienda operante nella distribuzione di materiale elettrico in Italia e controllata dal gruppo multinazionale francese Sonepar, ha perfezionato l’accordo per l’acquisizione dell’intero capitale sociale di Elettroveneta, azienda veneta con sede a Padova operante nel medesimo settore. I venditori sono stati assistiti per gli aspetti fiscali e finanziari da Luca Pavanello e Matteo Molendi, entrambi partner di Bpa; per gli aspetti legali da Sat con i partner Alvise Spinazzi e Silvia Gagno e dal senior associate Marco Vendramini; per i profili antitrust da Gianluca Belotti.

Dentons al fianco di Oqema in due acquisizioni
Dentons ha assistito Oqema, società operante in Europa nella distribuzione di prodotti chimici, nell’acquisizione di Elettrochimica Valle Staffora e di una quota di maggioranza in Ghezzi Services, due società a conduzione familiare attive nella distribuzione di prodotti chimici nell’Italia settentrionale. Dentons ha assistito Oqema con un team composto dal partner Carsten Steinhauer e dal counsel Christian Fabricatore, membri del German Desk dello studio in Italia, nonché dall’associate Francesco Palmeri. Kreston Gv Italy ha assistito Oqema come financial, accounting e tax advisor nella due diligence con due team, rispettivamente guidati da Michele Zingarelli (financial/accounting) e Rolando Sinelli (tax). L’operazione rappresenta la prima acquisizione di Oqema in Italia e rientra nella strategia di espansione della società a livello europeo. 

PwC Tls accompagna Fratelli la Bufala a Dubai
Il Gruppo A Cento, proprietario del marchio Fratelli la Bufala, affiancato da PwC Tls, ha annunciato l’acquisizione dal franchisee locale del ristorante Fratelli la Bufala di Dubai.  Questa acquisizione si colloca nell’ambito di una più ampia strategia di sviluppo internazionale del marchio che ha come obiettivo la presenza diretta nelle principali capitali europee ma anche in Medio Oriente. PwC Tls, con l’associate partner John Shehata, responsabile per l’Africa ed il Medio Oriente e leader del global business hub, l’associate Marco Bindella e con il supporto dei colleghi dell’ufficio emiratino, ha assistito Fratelli la Bufala nell'acquisizione del ristorante di Dubai dal franchisee locale, supportando la società nell'acquisto delle quote del veicolo Blasoni Food e nella negoziazione dei necessari contratti con lo sponsor emiratino e con Meraas, real estate companies degli Emirati Arabi Uniti e proprietaria dell'area dove si svolge l'attività.

Gli studi nell'acquisizione di Autorotor e Autcam                                  Matilda Holding, società di investimento specializzata in club deal promossa da Sebastiani e Ocean Merchant, ha finalizzato l’acquisizione dell’intero capitale di Autorotor e Autcam, operanti nella progettazione e realizzazione di componenti evoluti per l'automazione industriale, unità meccaniche per il mercato dell'automazione, dell'assemblaggio, del confezionamento e della manipolazione.R&P Legal ha assistito Matilda Holding negli aspetti legali riguardanti l’acquisizione e il financing della stessa con un team guidato dal partner Claudio Elestici, con l'of counsel Sabrina Straneo del dipartimento corporate/M&a e con un team guidato dal partner Giovanni Luppi, con l’associate Vincenzo D’Antoni del dipartimento banking & finance. Matilda Holding è stata altresì assistita da Alberto Calvi di Coenzo di Avvocati di Impresa. La due diligence fiscale ed accounting è stata effettuata da Deloitte Financial Advisory mentre Alessandro Sebastiani e Tommaso Franzini dello studio Sebastiani hanno agito quali advisor finanziari e societari di Matilda Holding. I venditori sono stati assistiti da Giovannelli con il partner Matteo Colombari e gli associate Alberto Maria Corolla e Marco Trapparo. La banca finanziatrice è stata Banco Bpm, assistita da Dentons con un team coordinato dal partner Alessandro Fosco Fagotto e composto dagli associate Silvia Cammalleri e Rosalba Pizzicato.

 

CLICCA PER CONDIVIDERE


eventi
Origine preferenziale Vs Made in Italy: nuove problematiche internazionali, semplificazioni e strumenti di tutela

Milano

martedì 22 ottobre
Origine preferenziale Vs Made in Italy: nuove problematiche internazionali, semplificazioni e strumenti di tutela
Corruzione pubblica e corruzione dei privati: la nuova disciplina

Milano

martedì 22 ottobre
Corruzione pubblica e corruzione dei privati: la nuova disciplina
Master in Banking & Finance

Milano

venerdì 25 ottobre
Master in Banking & Finance
Master in Tech Law & Digital Transformation

Milano

venerdì 25 ottobre
Master in Tech Law & Digital Transformation
Master in operazioni di M&A e joint-venture societarie

Milano

venerdì 21 febbraio
Master in operazioni di M&A e joint-venture societarie


https://www.toplegal.it//upload/Azimut Libera Impresa EXPO.pdf

https://www.toplegal.it/eventi/25934/master-in-banking-finance
https://www.toplegal.it/upload/allegati/toplegal_online_advert_sept19.pdf

https://www.amazon.it/dp/8894429709

Credits Landlogic IT

RSS

RSS