lunedì 27 maggio 2019
cerca aziende studi professionisti
ACCEDI | REGISTRATI AL SITO
Contenziosi (21 febbraio 2019)
aumenta testo riduci testo stampa sep genera pdf sep segnala sep
21 feb 2019
In pillole

Contenziosi (21 febbraio 2019)

 

 

Sonae-Sierra vince in Ctp con Tremonti Romagnoli Piccardi
Tremonti Romagnoli Piccardi, con il socio Giancarlo Zoppini e la senior associate Anna Maria Gulino, ha assistito con successo il gruppo Sonae-Sierra in un contenzioso fiscale avente ad oggetto la tematica della deduzione delle quote di ammortamento di immobili (un centro commerciale), oggetto di contratti di affitto di ramo d’azienda. La Ctp di Milano ha accolto la tesi della difesa, riconoscendo che - in assenza di una specifica regola fiscale - tale diritto spetta alla parte su cui grava, civilisticamente, l’obbligo di conservazione in efficienza dei beni ammortizzabili. Pertanto, qualora le parti abbiano contrattualmente posto tale obbligo in capo al cedente, è quest’ultimo ad aver diritto alla deduzione dell’ammortamento, anche nel caso in cui le spese di manutenzione dei rami d’azienda dati in affitto siano poste a carico degli affittuari.

Deloitte vince con Camera Nazionale della Moda Italiana
Deloitte Legal, con Ida Palombella - partner e responsabile del dipartimento di proprietà Intellettuale - e Federica Caretta, ha assistito con successo la Camera Nazionale della Moda Italiana nel procedimento civile ordinario contro una scuola per aspiranti designer di moda per inadempimento contrattuale e contraffazione del noto marchio dell’associazione. Con sentenza pubblicata il 4 febbraio scorso, la sezione specializzata in materia d’Imprese del Tribunale di Milano, accertando l’inadempimento contrattuale della scuola e la contraffazione ai danni dell’associazione che rappresenta la moda italiana nel mondo, ha ritenuto che l’importo da liquidare a titolo risarcitorio dovesse essere maggiore della royalty che sarebbe stata dovuta se l’utilizzo del marchio fosse stato autorizzato. Ciò allo scopo di disincentivare il contraffattore dal commettere nuovamente l’illecito.

Delfino Willkie Farr & Gallagher vince con Yilport 
Al termine di una lunga fase cautelare, la prima sezione del Tar Puglia - Lecce ha respinto la domanda avanzata dal consorzio Southgate Europe Terminal volta a sospendere la procedura di assegnazione della concessione del compendio demaniale del “Molo Polisettoriale” nel porto di Taranto alla società Yilport Holding. Delfino Willkie Farr & Gallagher ha assistito la Yilport Holding con un team guidato dal partner Maurizio Delfino e formato dal partner Riccardo Sciaudone, dal partner Luca Leonardi e dalle associate Eleonora Caravà ed Elena Meloni. Nel collegio difensivo sono stati coinvolti anche gli avvocati Paolo Gaballo e Andrea Mozzati. Il consorzio Southgate lamentava l’irregolare sospensione della procedura di confronto inizialmente avviata dall’autorità di sistema portuale del mar Jonio – porto di Taranto con lo strumento del dialogo competitivo e la successiva scelta di avviare una seconda procedura selettiva alla quale partecipava la sola Yilport Holding. I giudici, accogliendo in pieno le difese svolte dell’autorità e dalla Yilport, hanno evidenziato la specialità della procedura impostata sul codice della navigazione e la violazione di regole processuali da parte del consorzio Southgate.

Bonetti & Delia nella sospensione del numero chiuso ad architettura
Michele Bonetti e Santi Delia, soci fondatori dell’omonimo studio legale, hanno ottenuto la sospensione innanzi al Tar Lazio dei provvedimenti del ministero dell’istruzione che impongono il "numero chiuso" per l'accesso al corso di laurea di Architettura. Il Tribunale ha motivato la decisione sul presupposto che la soglia impedisce l'attuazione del diritto allo studio (ex articolo 34 della Costituzione), nonché la piena allocazione delle risorse secondo la potenziale ricettività delle strutture universitarie. Il cosiddetto “numero chiuso”, per l’accesso a facoltà universitarie, deve rispondere alla mera necessità di contenere le immatricolazioni. 

Lehman Brothers, i risparmiatori ottengono il risarcimento dei danni
Un gruppo di 70 risparmiatori coinvolti nel crack della Lehman Brothers Holding ha ottenuto, dopo un lungo e combattuto processo, il risarcimento dei danni patiti a causa del default dell’emittente americana. Gli attori, assistiti da Mario Azzarita dello Studio Sat di Padova, avevano tutti aderito all’iniziativa promossa nell’anno 2009 dal comune di Padova che aveva offerto ai cittadini padovani colpiti dalla perdita patrimoniale la possibilità di fruire di un supporto legale organizzato negli Stati Uniti ed in Italia. In particolare sul fronte italiano è stata promossa un’azione risarcitoria contro il consorzio delle banche italiane PattiChiari e contro l’intermediario responsabile della vendita dei titoli. Il Tribunale di Padova ha accolto le domande degli attori, condannando l’intermediario ed il consorzio delle banche italiane PattiChiari a risarcire i pregiudizi patiti dall’intero gruppo, ammontanti complessivamente a circa 700.000,00 euro.

Capodarco vince con Inps e Inail
Adalberto Perulli ha patrocinato vittoriosamente Capodarco – società cooperativa sociale integrata (oggi ACapo – società cooperativa sociale integrata), in una causa contro Inps e Inail in seguito ad una vicenda che aveva comportato l’esclusione dell’azienda da gare d’appalto già aggiudicate ed in fase di aggiudicazione del valore di più di 100 milioni di euro. Si è così ottenuto l’annullamento del Durc negativo e quindi consentito alla cooperativa di svolgere la propria attività imprenditoriale. 

Procedura Eutalia vince in Cassazione
Adalberto Perulli, insieme a Studio Legale Fiorillo, ha patrocinato vittoriosamente la Procedura Eutelia in giudizio innanzi la suprema corte di Cassazione, ottenendo un importante risultato nella vicenda che vedeva presentata una domanda di insinuazione allo stato passivo per diritti di credito a titolo di Management By Objectives da parte di un dirigente, precedentemente ammessi dal tribunale di Arezzo. Il supremo collegio, infatti, con la sentenza n. 4621/2019 depositata il 15 febbraio 2019, ha annullato il decreto emesso dal collegio toscano che riconosceva la sussistenza del diritto di credito vantato a titolo di perdita di chance, sebbene il ricorrente ne avesse domandato l’ammissione per petitum e causa petendi diversi. 

CLICCA PER CONDIVIDERE


eventi
Deleghe e posizioni di garanzia nella responsabilità penale dei manager delle imprese

Milano

martedì 28 maggio
Deleghe e posizioni di garanzia nella responsabilità penale dei manager delle imprese
ESG Business Conference

Milano

giovedì 13 giugno
ESG Business Conference
Ricerca e selezione del personale secondo il GDPR e il diritto del lavoro: i background checks

Milano

giovedì 13 giugno
Ricerca e selezione del personale secondo il GDPR e il diritto del lavoro: i background checks
The 3rd Edition of NPL italy 2019

Milano

mercoledì 19 giugno
The 3rd Edition of NPL italy 2019
I Edizione Master in Intellectual Property & Copyright

Milano

venerdì 27 settembre
I Edizione Master in Intellectual Property & Copyright


http://www.toplegal.it/upload/banner/toplegal_online_advert_april19.pdf

http://toplegalitalia.ita.newsmemory.com/

https://www.toplegal.it/upload/allegati/TopLegalFocusSport2019.pdf
https://www.toplegal.it/view_giovani.aspx

https://www.toplegal.it/adv/pdf/TopLegalFocusPenale2019.pdf

https://www.amazon.it/dp/8894429709

https://www.toplegal.it/upload/allegati/TopLegalAwards2018Special.pdf

Credits Landlogic IT

RSS

RSS