giovedì 19 luglio 2018
cerca aziende studi professionisti
ENTRA | REGISTRATI AL SITO
Il fiscalista che verrà
aumenta testo riduci testo stampa sep genera pdf sep segnala sep
15 mar 2018
Osservatorio

Il fiscalista che verrà

Consulenti e in house a confronto sull’evoluzione della professione e le esigenze delle imprese. La disintermediazione è una minaccia ma il futuro è promettente

 

Da guastafeste a facilitatori e infine a manager. È questa la traiettoria evolutiva del fiscalista negli ultimi 40 anni tratteggiata nella prima edizione dell’Osservatorio Tax, un’inedita iniziativa promossa da TopLegal in collaborazione con Afi, Associazione dei fiscalisti d’impresa. 

Un ruolo in evoluzione
La costruzione dell’ufficio fiscale interno alle imprese è un fenomeno piuttosto recente, ma con rapidità è diventato un fattore decisivo nell’implementazione delle strategie delle società. Capire e anticipare gli effetti in bilancio di tutte le operazioni, con l’avvento dei principi contabili internazionali, è diventato un esercizio fondamentale, e la capacità di dominare questa variabile, tutt’altro che scontata, è divenuta una delle qualità più richieste. Stessa prospettiva per la percezione e la gestione del rischio non operativo, fino a pochi anni fa un compito del tutto assente dalla quotidianità del fiscalista, che assumerà sempre più importanza in particolare nelle strutture di maggiori dimensioni.

Nuove sensibilità
Ormai introdotto nel contesto di business, che richiede sempre più consulenza e supporto, il fiscalista interno oltre alle essenziali competenze tecniche deve oggi avere una nuova serie di caratteristiche, compresa una sensibilità rispetto al prodotto o al servizio offerto dalla propria organizzazione fino alle strategie di go-to-market. E se sulle singole transazioni viene a mancare una specifica tecnicalità, ecco intervenire gli studi professionali ad affiancare le direzioni tax sulla base delle proprie peculiarità, caratteristiche e cultura organizzativa. Autorevolezza, specializzazione e una migliore relazione con il cliente sono gli atout delle boutique, sinergie, capacità operativa e completezza dell’offerta identificano invece gli studi full service, mentre polivalenza, costo e network rappresentano la cifra degli studi collegati alle società di revisione.

Un supporto decisivo
Secondo i direttori tax interpellati da TopLegal non ci sarà, nel medio periodo e con ogni probabilità anche nel lungo, una riduzione della richiesta di consulenza tributaria da parte delle aziende. Anzi, forse se ne chiederà di più. Ma un ecosistema economico e normativo tendente oggi alla disintermediazione promette di condizionare ancora, e lo sta già facendo, il novero delle attività. Il tax manager smetterà di essere un fiscalista, almeno così come lo conosciamo oggi? Chissà. Più d’uno ha sottolineato la probabilità che il futuro riservi a questa figura una trasformazione in «una via di mezzo tra un direttore amministrativo e un risk manager». È senz’altro certo che questa figura resterà sempre il miglior interlocutore degli studi, per qualsiasi caratterizzazione d’insegna. 

Su questi temi TopLegal ha chiesto l'intervento di Luca Dal Cerro, partner di Linklaters, Tommaso Di Tanno, partner dello studio Di Tanno, Massimo Giaconia partner di Baker McKenzie e Marco Magenta, Italy tax & law managing partner di Ey. In rappresentanza di Afi, invece, sono stati interpellati Paola Giachetto, responsabile dell’Ufficio fiscale di FinecoBank e Giuseppe Zingaro, head of tax di Vodafone Italia, oltre al presidente dell’associazione Roberto Moro, responsabile di fiscalità e gestione partecipate di Telecom Italia.

Disponibile al seguente link lo speciale digitale sui risultati dell'Osservatorio Tax, contenente anche le analisi e gli interventi degli esperti del settore.

tags: LinklatersEYTelecom ItaliaBaker McKenzieLuca dal CerroVodafoneTommaso Di TannoMassimo GiaconiaFinecoBankPaola GiachettoAfiRoberto MoroGiuseppe ZingaroMarco Magenta
CLICCA PER CONDIVIDERE


eventi
Il nuovo Codice Privacy e Regolamento EU 679/2016: cosa cambia e come affrontare i nuovi scenari

Milano

giovedì 19 luglio
Il nuovo Codice Privacy e Regolamento EU 679/2016: cosa cambia e come affrontare i nuovi scenari
I Convegno Annuale AISCA - Presente e futuro del ruolo del Segretario di CdA

Milano

martedì 18 settembre
I Convegno Annuale AISCA - Presente e futuro del ruolo del Segretario di CdA
The Rise of Strategic General Counsel: Transforming Law and Business

mercoledì 10 ottobre
The Rise of Strategic General Counsel: Transforming Law and Business
4th Italian Private Equity Conference

Milano

giovedì 25 ottobre
4th Italian Private Equity Conference


http://www.toplegal.it/news-speciali

http://www.toplegal.it/upload/banner/300x100/toplegal_online_advert_june18.pdf

https://www.ibanet.org/conferences/Rome2018.aspx?utm_source=toplegal&utm_medium=banner&utm_campaign=rome

http://www.toplegal.it/upload/allegati/TopLegal%20Focus%20Lavoro%202018.pdf

Credits Landlogic IT

RSS

RSS