CERCA
C
Stefano Cacchi Pessani
Davide Cacchioli
Emidio Cacciapuoti
Simone Cadeddu
Maurizio Cafagno
Fabio Cagnola
Giuseppe Caia
Rino Caiazzo
Paolo Calderaro
Eva Callegari
Guido Callegari
Marco Calleri
Ugo Calò
Aldo Calza
Claudio Camilli
Francesco Camilotti
Federico Camozzi
Massimo Campailla
Giuseppe Campeis
Arturo Cancrini
Simonetta Candela
Daniele Caneva
Iacopo Canino
Luca Capone
Vittorio Caporale
Roberto Cappelli
Giorgio Cappelli
Antonella Capria
Piermauro Carabellese
Ivo Caraccioli
Beniamino Caravita di Toritto
Benedetto Giovanni Carbone
Sergio Maria Carbone
Fabrizio Carbonetti
Giovanni Carcaterra
Pasquale Cardellicchio
Gianluca Carlesso
Ugo Carnevali
Gianluca Carobene
Michele Carpinelli
Cecilia Carrara
Ferdinando Carraro
Gaetano Carrello
Giuliano Carrucciu
Andrea Carta Mantiglia
Massimo Cartella
Roberto Casati
Filippo Casò
Elisabetta Cassaneti
Germana Cassar
Mascia Cassella
Enrico Castellani
Matteo Castioni
Giancarlo Castorino
Antonio Castro
Giovanni Casucci
Cesare Caturani
Raffaele Cavani
Pietro Cavasola
Roberto Ceccon
Giuseppe Celli
Francesco Centonze
Roberto Cera
Carlo Cerami
Marco Cerrato
Marco Cerritelli
Luigi Chessa
Fabio Chiarenza
Angelo Chiello
Stefano Chirichigno
Carlo Cianfrone
Giandomenico Ciaramella
Andrea Cicala
Michele Cicchetti
Michelangelo Cicogna
Maurizio Cimetti
Fabio Cintioli
Alessia Ciranna
Stefano Cirielli
Michele Citarella
Fabio Civale
Marcello Clarich
Angelo Clarizia
Agostino Clemente
Massimo Coccia
Domenico Colella
Monica Colombera
Gilberto Comi
Emiliano Conio
Ettore Consalvi
Giovanni Battista Conte
Davide Contini
Franco Coppi
Roberto Cordeiro Guerra
Anna Maria Corna
Carlo Cosmelli
Ermenegildo Costabile
Benedetto Costantino
Mara Costantino
Bruno Cova
Gabriella Covino
Fabio Massimo Cozzolino
Alfredo Craca
Debora Cremasco
Massimo Cremona
Nicola Creuso
Angelo Crisafulli
Michele Crisostomo
Nicola Crispino
Antonio Crivellaro
Carlo Croff
Tobia Croff
Fabrizio Cugia di Sant'Orsola
Ernesto Cugia di Sant'Orsola
Roberto Culicchi
Gabriele Cuonzo
Lisa Curran
Giuseppe Curtò
M
Alberto Maffei Alberti
Alberto Maggi
Raimondo Maggiore
Massimo Maggiore
Maura Magioncalda
Andrea Magliani
Piero Magri
Fabrizio Magrì
Ennio Magrì
Alessandro Mainardi
Guglielmo Maisto
Carlo Majer
Carlo Malinconico
Carla Mambretti
Camilla Manfredi
Francesca Manfroni
Federico Manili
Marco Maniscalco
Luigi Mansani
Doris Mansueto
Andrea Manzitti
Arturo Maresca
Alessandra Mari
Enrico Maria Mancuso
Vincenzo Mariconda
David Marino
Alberto Marino
Francesco Marotta
Elena Martini
Nadia Martini
Cristina Martorana
Silvio Martuccelli
Francesco Maruffi
Maurizio Marullo
Paolo Marzano
Elvira Marzano
Giuliano Marzi
Alessandro Masetti Zannini de Concina
Luca Masotti
Aurelio Massimiano
Filippo Mazza
Cristina Mazzamauro
Lorenzo Mazzeo
Luisa Mazzola
Valeria Mazzoletti
Luigi Mazzoncini
Alberto Mazzoni
Carloandrea Meacci
Stefano Mechelli
Luigi Medugno
Fulvio Mellucci
Davide Mencacci
Lydia Mendola
Filippo Menichino
Pietro Merlino
Massimo Merola
Fabio Merusi
Patrizio Messina
Aldo Meyer
Cristina Mezzabarba
Marco Miccinesi
Marco Micheli
Riccardo Michelutti
Massimo Militerni
Luca Minoli
Carlo Mirabile
Alberto Mittone
Stefano Modenesi
Filippo Modulo
Marcello Molè
Ugo Molinari
Eutimio Monaco
Giorgio Mondini
Silvia Mondini
Giuseppe Mongiello
Carlo Montagna
Matteo Montanaro
Carlo Montella
Paolo Montironi
Richard Conrad Morabito
Giuseppe Morbidelli
Fabrizio Morelli
Mario Morelli
Vittorio Moresco
Decio Morgese
Alberto Moro Visconti
Gianluca Morretta
Enzo Morrico
Massimiliano Mostardini
Alexis Mourre
Francesco Mucciarelli
Alessandro Musella
\\ Dal 2006 il Centro studi TopLegal svolge ricerche qualitative sul mercato italiano dei servizi legali e tributari con l’obiettivo di individuare e far emergere le eccellenze associative e individuali del panorama professionale nazionale. Una occasione, senza uguali, per promuovere trasparenza, merito e crescita.

\\ I nostri ricercatori in modo strettamente riservato e confiden­ziale, si confrontano quotidianamente con i clienti – giuristi d’ impresa, imprenditori, investitori, dirigenti, responsabili amministrativi e risorse umane – e con gli stessi professionisti per fornire una visione del mercato unica e un quadro accurato del posizionamento dei vari protagonisti.

\\ I nostri criteri di valutazione sono gli stessi a cui fanno riferimento i clienti: capacità tecnico- giuridiche e negoziali, la conoscenza del settore e del business del cliente, nonché il livello di servizio e supporto offerto.

\\ Il commento pubblicato insieme ai raggruppamenti ap­profondisce i risultati della ricerca e ripor­ta in sintesi le opinioni degli intervistati.
I virgolettati riprendono le parole delle nostre fonti in forma anonima.
GUIDA ALLE FASCE
Sono due i parametri utilizzati per la definizione delle fasce:

■ la QUANTITÀ delle segnalazioni e dei consensi ricevuti da clienti controparti e colleghi;
■ la QUALITÀ percepita dal mercato attra­verso l’analisi e la valutazione anche comparata dei commenti. Il peso di ponderazione è basato sull’autore­volezza della fonte di provenienza.

Gli studi e i professionisti sono ordinati alfabeticamente all’interno delle sezioni.

FASCIA 1
Leader del mercato con riconoscimento diffuso e consolidato
In termini quantitativi, registra il maggior numero di segnalazioni da soggetti al vertice del mercato di riferimento. In termini qualitativi, le segnalazioni arrivano, oltre che da propri clienti, anche da concorrenti e controparti. Indice di un riconoscimento diffuso e consolidato.

FASCIA 2
Protagonista del mercato con riconoscimento diffuso
In termini quantitativi, registra un numero di segnalazioni che si inquadra nel range superiore alla soglia critica. In termini qualitativi,
le segnalazioni provengono in percentuale variabile da clienti,
concorrenti e controparti, e sono di natura prevalentemente spontanea. Indice di un riconoscimento diffuso, anche se non consolidato.

FASCIA 3
Protagonista con riconoscimento focalizzato
In termini quantitativi, registra un numero di segnalazioni che raggiunge la soglia critica della ricerca. In termini qualitativi, le segnalazioni provengono in percentuale variabile da clienti, concorrenti e controparti, e sono generalmente di natura sollecitata. Indice comunque di un riconoscimento, seppure non diffuso né consolidato.